Home News Processori VIA Isaiah contro Intel Atom. 45nm e dual core: si accende la sfida

Processori VIA Isaiah contro Intel Atom. 45nm e dual core: si accende la sfida

VIA Isaiah contro Intel AtomE' lotta a tutto campo fra Intel e VIA nel settore dei processori a basso consumo per netbook e subnotebook. Si fronteggiano le piattaforme VN e Centrino Atom ed i processori VIA Isaiah e Intel Atom.

Sopita, per il momento, la rivalità fra Intel e AMD, a causa della manifesta superiorità di Santa Clara su Sunny Vale, s'è raffreddato anche l'interesse del pubblico, che in precedenza veniva alimentato dall'appassionante competizione fra i due chipmaker. Servirebbe un nuovo concorrente in grado di rilanciare la sfida alla leadership di Intel, ma chi sarebbe disposto a salire sul ring con un avversario così temibile?

La risposta è: VIA Technologies. Il chipmaker taiwanese s'era ricavato una tranquilla nicchia di mercato nel segmento dei processori a basso consumo, che, però, ultimamente è finito nel mirino di Intel. Il confronto sarebbe del tutto impari, se VIA non avesse maturato una maggiore esperienza di Intel in questo specifico settore e se in suo soccorso non fosse intervenuta Nvidia. Il frutto di questa alleanza sarà la piattaforma VN che ha tutti i requisiti per dare seriamente del filo da torcere alla piattaforma Centrino Atom di Intel.

Il suo punto di forza sarà, ovviamente, il chipset GeForce con grafica integrata Nvidia: disporrà di supporto per le API DirectX 10, di un motore di decodifica hardware dei video in alta definizione e, presumibilmente, sarà in grado di assicurare performance superiori al chip IGP del system controller hub di Centrino Atom (nome in codice Poulsbo).

{multithumb}ImageSul versante dei processori, la piattaforma VN integrerà una CPU "CN". Sotto questa ermetica sigla si nascondono i processori VIA Isaiah, che dovrebbero essere rilasciati ufficialmente a giugno con il nome commerciale "VIA C8-M". Si tratta di processori x86 con architettura superscalare a 64-bit ed esecuzione fuori ordine (out-of-order): il processore è in grado di eseguire in parallelo quelle istruzioni che non sono necessariamente subordinate ad altre, invece di seguire l'ordine predeterminato dal programmatore.

Questa tecnica consente di aumentare le performance del processore a scapito dei consumi e, per questo, finora VIA aveva preferito l'esecuzione in ordine a differenza di Intel e AMD che privilegiavano l'esecuzione fuori ordine. Ora assistiamo, invece, ad una singolare inversione di ruoli: VIA passa all'esecuzione out-of-order con i processori Isaiah, laddove Intel si converte all'esecuzione in-order per le CPU Atom.

Le conseguenze di questa scelta sono facilmente intuibili: nei primi test con il benchmark CrystalMark 2004r3, Isaiah risulta in netto vantaggio sul rivale Atom con prestazioni di calcolo superiori fino al 40% a parità di frequenza di clock. Isaiah si dimostra un processore estrememente competitivo, da due a quattro volte più veloce degli attuali C7-M.

Per la stessa ragione, però, Isaiah ha consumi superiori ad Atom: la CPU VIA dovrebbe avere un TDP (Thermal Design Power) di 20W, mentre Intel Atom vanta un TDP da 2W a 4W (a seconda che siano basati su core Silverthorne o Diamondville). Ne consegue che Atom sarebbe più efficiente di Isaiah (con efficienza intendiamo il rapporto fra prestazioni e consumi), e quindi più adatto ad essere impiegato sulle nuove generazioni di netbook e UMPC.

Un altro fattore che riveste un ruolo determinante su questa disparità di consumi è il processo produttivo: Intel produrrà i microprocessori Atom con una miniaturizzazione a 45nm, mentre VIA utilizzerà ancora una tecnica produttiva a 65nm. Il vantaggio di Intel in questo ambito potrebbe, però, ridursi considerevolmente: dalle ultime indiscrezioni, sembrerebbe che, dal 2009, anche VIA passerà ai 45nm.

Il chipmaker taiwanese avrebbe intenzione, infatti, di impiegare le nuove linee produttive della fonderia TMSC per fabbricare i wafer dai quali verranno ritagliati i processori C8-M. La mossa consentirebbe a VIA di ridurre i consumi dei suoi chip che, a quel punto, potrebbero realmente impensierire Intel.

La partita si sposterà, quindi, sul campo dei processori multi-core. Intel ha già preannunciato versioni dual-core dei suoi processori Atom, ma VIA ha intenzione di rispondere colpo su colpo: nel 2009 arriveranno i primi Isaiah dual core! Insomma, ci sono tutte le premesse per assistere ad una sfida entusiasmante.

Nella seguente tabella mettiamo a confronto le principali caratteristiche dei processori VIA Isaiah e Intel Atom: 

 VIA C8-M
Intel Atom
Nome in codice
CN, Isaiah
Silverthorne, Diamondville
Numero di transistor94 milioni
47 milioni
Dimensioni die60 mm²25 mm²
Frequenza di clock1.6-2.0GHz1.6-1.87GHz
Bus
V4FSB
Frequenza di bus800MHz-1333MHz533MHz
Processo produttivo65nm-45nm45nm
TDP20W
2-4W
Cache L21MB
512KB
Esecuzionefuori ordinein ordine
Istruzionix86-64

 

Commenti (2) 

RSS dei commenti
Ma quando sarà commercializzata via Isaiah (VIA C8-M)?  
0

steep

maggio 18, 2008

sta scritto nella prima frase: a gugno, probabilmente con il nome VIA C8M  
0

Dgenie

maggio 18, 2008

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy