Home Articoli IDF 2009: Processori Intel a 22nm, da Westmere a Sandy Bridge

IDF 2009: Processori Intel a 22nm, da Westmere a Sandy Bridge

IDF 2009: Processori Intel a 22nm Westmere e Sandy BridgePaul Otellini, President e CEO di Intel, ha presentato un wafer di silicio contenente i primi chip funzionanti finora disponibili basati sulla tecnologia di processo a 22 nm. I circuiti di test a 22 nm includono memoria SRAM e circuiti di logica che verranno utilizzati nei futuri microprocessori Intel.

Il wafer a 22 nm presentato da Otellini è costituito da un singolo die contenente 364 milioni di bit di memoria SRAM, e include oltre 2,9 miliardi di transistor in un'area delle dimensioni di un'unghia. I chip contengono la più piccola cella SRAM in un circuito funzionante finora disponibile di 0,092 micron quadrati. I dispositivi si basano sulla tecnologia dei transistor con gate metallici ad alta costante k (high k) di terza generazione per prestazioni più elevate e dispersione elettrica ridotta.

Wafer a 22nm

Generazione Intel 

Le SRAM vengono utilizzate come veicoli di test per dimostrare le prestazioni della tecnologia, la resa del processo e l'affidabilità del chip prima dell'avvio in produzione dei processori e di altri chip di logica per cui verrà utilizzato il processo.
  • Intel è in piena fase di sviluppo del processo a 22 nm e continua a seguire il modello “tick- tock” anche per la nuova generazione.
  • I circuiti di test a 22 nm includono memoria SRAM e circuiti di logica da utilizzare nei microprocessori a 22 nm.
  • Celle SRAM di 0,108 e 0,092 micron quadrati funzionano in array totalizzando 364 milioni di bit. La cella di 0,108 micron quadrati è ottimizzata per funzionamento a basso voltaggio, mentre la cella di 0,092 micron quadrati è ottimizzata per alta densità ed è a tutt’oggi la più piccola cella SRAM funzionante in un circuito. Il chip di test comprende 2,9 miliardi di transistor, con una densità all'incirca raddoppiata rispetto alla precedente generazione a 32 nm, in un'area delle dimensioni di un'unghia.
  • Le linee dei circuiti a 22 nm vengono tracciate con strumenti di esposizione che utilizzano luce con una lunghezza d'onda di 193 nm, una dimostrazione notevole dell'ingegno dei tecnici di litografia di Intel. La tecnologia a 22 nm continua a confermare la validità della Legge di Moore: transistor più piccoli, rapporto prestazioni/watt migliorato e costi per transistor ridotti.

Wafer a 22nm

Confermando il proprio ruolo di leadership nella tecnologia di produzione, Intel è in grado di innovare e integrare nuove caratteristiche e funzioni nei processori. La tecnologia di processo a 32 nm dei processori Intel è ora certificata, e i wafer dei processori “Westmere” sono già in lavorazione negli impianti a sostegno della produzione pianificata nel quarto trimestre.

Tick Tock

Intel tempi

Intel Core i7, i5, i3 

Dopo il passaggio a 32 nm, Intel introdurrà la microarchitettura di nuova generazione, “Sandy Bridge”, che includerà un core di grafica di sesta generazione sullo stesso die del core del processore, oltre a istruzioni AVX per il software in virgola mobile, multimediale e a elaborazione intensiva. Continuando a favorire il ritmo dell'innovazione, Intel risponde alle esigenze di segmenti di mercato completamente nuovi, tra cui netbook, palmari, elettronica di consumo e applicazioni embedded.

Image
 
Sandy Bridge
 
Sandy Bridge 

“I processori Intel Core e Atom hanno suscitato grande interesse e aperto le porte a nuove opportunità nelle nostre principali aree di crescita”, ha commentato Otellini. “Per continuare questa fase di grande impulso, ci stiamo impegnando per offrire agli utenti un'esperienza Internet uniforme su tutti i dispositivi informatici. Oggi, Intel annuncia un programma con lo scopo di incoraggiare lo sviluppo di applicazioni software che possano essere scritte una volta sola ma eseguite su dispositivi Windows e Moblin, espandendone la portata verso più dispositivi e utenti”.

Intel Atom
 
Intel Atom 

Il programma Intel Atom Developer rende disponibile un framework per ISV (Independent Software Vendor) e sviluppatori di software che consente di creare e fornire applicazioni per netbook e altri prodotti basati su processore Intel Atom. Per aumentare la disponibilità di applicazioni tra piattaforme diverse, il programma supporterà più sistemi operativi e ambienti di runtime. Gli ambienti di runtime consentono agli sviluppatori di utilizzare una singola base di codice per supportare varie piattaforme di dispositivi senza corposi interventi di riprogrammazione, riducendo i costi e i tempi di introduzione sul mercato. Intel collabora con partner come gli OEM di netbook Acer e Asus per creare application storefronts in cui verranno fornite applicazioni software convalidate.

Intel Atom

Nel segmento embedded, il processore Atom sta introducendo la tecnologia evoluta in nuovi campi, dai sistemi di monitoraggio dei pazienti ospedalieri ad applicazioni di avionica a sistemi audio. L'azienda dispone attualmente di 460 referenze nell’ambito dell’Atom embedded, compresa la Harman International Industries. Harman International, fornitore di un'ampia gamma di prodotti audio e di infotainment per veicoli, ha annunciato nuovi dispositivi per le automobili basati sul core Atom che offriranno accesso completo a Internet, navigazione 3D, grafica brillante e connettività wireless ad alta velocità.

 

Commenti (1) 

RSS dei commenti
semplicemente strabiliante..speriamo di "toccare" per il terzo trimestre 2010 (tra circa un anno).  
0

stambeccuc

settembre 23, 2009

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy