Home News Problemi di ricezione: class action contro iPhone 4

Problemi di ricezione: class action contro iPhone 4

Problemi di ricezione: class action contro iPhone 4Quello che sembrava un allarme destinato a rientrare appena Apple avesse chiarito o risolto i dubbi circa i problemi di ricezione dell'iPhone 4G, sta assumendo proporzioni catastrofiche, con seguito di class action e perdita d'immagine.

Qual è il valore aggiunto, la forza di Apple? Molti risponderanno che è l'entusiasmo con cui i clienti si fiondano ad accaparrarsi qualsiasi novità sforni Cupertino. Ma la nota vicenda dei problemi di ricezione degli ultimi iPhone sta incrinando questo rapporto di fiducia, costruito in anni di duro lavoro.

iPhone 4

La pietra dello scandalo sarebbe un carteggio, una conversazione intervenuta per e-mail fra Steve Jobs e un utente dell'iPhone insoddisfatto per la cattiva ricezione del segnale del suo apparecchio. In particolare aveva suscitato perplessità l'arroganza di una presunta risposta di Jobs: "Il suo iPhone ha problemi di ricezione? Cambi il modo di impugnarlo!" Nessuno si sarebbe aspettato un simile atteggiamento da Jobs ed infatti Apple aveva pubblicato un comunicato per smentire l'autenticità delle e-mail.

Oggi Boy Genius Report, un popolarissimo sito di rumors, riaccende la polemica pubblicando gli header delle e-mail e sostenendo che Apple mente. Gli headers sarebbero autentici, anche se è impossibile stabilire con certezza se a spedire quelle e-mail è stato Jobs o qualcun altro all'interno di Apple.

In attesa che si pronuncino i guru dell'SMTP, la vicenda dei problemi relativi all'antenna integrata nell'ultimo iPhone di Apple prende la via giudiziaria, nella forma di due class action. I promotori delle azioni si ritengono insoddisfatti del servizio e delle prestazioni di iPhone 4, soprattutto nella potenza del segnale. Le accuse avanzate arrivano a prefigurare ipotesi di negligenza e addirittura frode a carico di Apple e AT&T.

I due casi, Goodglick vs Apple e McCaffrey vs Apple, saranno esaminati dalle Corti americane. Apple avrebbe scelto di non commentare su quest'attacco giudiziario. In base alle ultime dichiarazioni, il difetto potrebbe essere dovuto ad una formula errata, che sbaglia il calcolo delle tacche della potenza del segnale. Un aggiornamento dovrebbe riparare il difetto non solo su iPhone 4, ma anche sui modelli precedenti.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy