Oppo Find X2 lancia la prima videochiamata con DSS Oppo ha effettuato (con successo) la prima videochiamata con tecnologia DSS grazie alla collaborazione di Ericsson, Qualcomm, Swisscom e Telstra e prevede di lanciare lo smartphone 5G abilitato DSS l'anno prossimo. Sarà Oppo Find X2?

Grazie a una collaborazione con Ericsson, Qualcomm, Swisscom e Telstra, Oppo diventa la prima azienda a supportare la tecnologia DSS (Dynamic Spectrum Sharing) dopo aver effettuato con successo la prima trasmissione dati con DSS attraverso il suo smartphone 5G (il primo abilitato). Questo passo segna una pietra miliare nel percorso che renderà la tecnologia DSS una realtà commerciale. La tecnologia DSS permette agli operatori di sfruttare gli spettri e le reti di frequenza 4G e 5G esistenti accelerando l'implementazione globale dei servizi 5G e portare l'esperienza del 5G su una scala più ampia.

Videochiamata DSS da Oppo

La videochiamata è stata fatta con uno smartphone 5G di Oppo dotato di modem Qualcomm Snapdragon X55 5G (Oppo Find X2?), connettendo Berna, in Svizzera, con la Costa d’Oro, in Australia, utilizzando le reti commerciali 5G di Swisscom e di Telstra insieme alla tecnologia Ericsson Spectrum Sharing (ESS). Il tutto è stato ottenuto usando la condivisione dello spettro con una banda 3GPP Frequency Division Duplex (FDD). Questo sancisce anche il primo successo per l’OPPO Ericsson 5G Joint Lab. Rispetto al 4G, la rete 5G offre elevata velocità e bassa latenza, aumentando la qualità del video e riducendo significativamente la latenza per creare un'esperienza di videochiamata 5G eccezionale per gli utenti.

Per le reti, la situazione degli spettri di frequenze disponibili a livello globale sta diventando sempre più complessa con l’introduzione del 5G. L’arrivo della tecnologia DSS consente ai gestori di condividere uno spettro in modo dinamico attraverso aggiornamenti software, applicando così la rete 4G esistente per fornire servizi 5G agli utenti. Il DSS consente ai gestori di implementare la rete 5G su una scala più ampia più rapidamente e in maniera più economica. Per i dispositivi mobile, gli utenti potranno usufruire dei servizi 5G nelle reti abilitate al DSS con gli smartphone che supportano tale tecnologia.

Commenti