Home News Nuove batterie Sony Nexelion per notebook

Nuove batterie Sony Nexelion per notebook

Nuove batterie Sony Nexelion per notebookSony introduce la nuova generazione delle sue batterie Nexelion ibride, che presentano rinnovate capacità, per una durata ancora maggiore del vostro notebook.

Le prime batterie ibride agli ioni di Litio Sony Nexelion hanno debuttato nel 2005 e dopo altri sei anni di ricerca, il colosso giapponese è riuscito a migliorarne ulteriormente le prestazioni, con una capacità di carica superiore del 30% a parità di volume, rispetto alle batterie normali. Questo risultato è stato ottenuto grazie alla sostituzione dei materiali basati sulla grafite per la realizzazione dell'anodo, con stagno amorfo. In questo modo la capacità di immagazzinamento dell'energia da parte degli ioni di Litio è aumentata del 50%, portando a un incremento totale della capacità della batteria appunto del 30%.

Sony Nexelion

Sony ha dunque sviluppato un nuovo materiale per l'anodo, formato da una lega di più elementi, come stagno, cobalto e carbonio, mescolati a un livello di grandezza nanometrico. Inizialmente infatti l'anodo di stagno subiva drastici cambiamenti di forma a livello particellare durante i periodi di carica e scarica, per cui Sony ha dovuto impiegare diversi anni per migliorarne le caratteristiche di deterioramento, aggiungendo altri materiali e sviluppando contemporaneamente anche un nuovo tipo di catodo, di elettrolita e una nuova struttura della batteria.

In questo modo è riuscita a minimizzare le trasformazioni della struttura particellare, ottenendo le prestazioni di cui abbiamo parlato. Le nuove Sony Nexelion passano quindi da una capacità di 2.2 Ah per cella agli attuali 3.5 Ah. Al tempo stesso la densità dell'energia è passata da 182 Wh per Kg a 226 Wh per Kg, anche se le singole celle pesano ora 10 g in più rispetto a quelle normali. Le nuove batterie Sony Nexelion presentano diverse caratteristiche interessanti.

Ad esempio continuano a erogare corrente fino a un livello inferiore di carica residua. Le batterie attuali infatti hanno una soglia di scarica a 3V, mentre le nuove Nexelion possono continuare a erogare 3.5 Ah fino alla soglia dei 2 V. Infine le Sony Nexelion risolvono anche altri due problemi tipici delle batterie al Litio: sono infatti meno sensibili alle alte temperature e non si scaricano altrettanto velocemente a quelle basse, risultando quindi nel complesso più stabili.

Sony dovrebbe iniziare la produzione in volumi di queste batterie a breve ed esse dovrebbero fare la loro comparsa sul mercato inizialmente nelle videocamere Sony HandyCam e in seguito anche nei portatili e in altri device hi-tech. Non resta quindi che attendere ancora per un breve periodo per poter verificare di quanto migliorerà l'autonomia dei notebook dotati di questa nuova tecnologia.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy