Home Articoli Notebook consumer HP per la primavera 2008: intervista a Massimo Valle

Notebook consumer HP per la primavera 2008: intervista a Massimo Valle

ImageTrascriviamo la nostra conversazione con Massimo Valle, Consumer Notebook Area Category Manager, Personal Systems Group di HP Italia, sulla nuova line-up di notebook consumer HP Pavilion, aggiornata con un nuovo tablet convertibile,  processori Intel Penryn e HD-DVD. Aggiornata!

Aggiornamento 11/02/2008: a questo LINK potete leggere le risposte di Massimo Valle ai commenti e alle domande dei lettori di Notebook Italia su questa intervista.  

In quello che sta diventando un appuntamento abituale con Notebookitalia, Massimo Valle tira le somme del 2007 e ci illustra le caratteristiche dell'offerta primaverile di notebook HP Pavilion in Italia. Come nostra abitudine, abbiamo cercato di ampliare l'oggetto della conversazione alle novità che il PC vendor americano ci riserverà nel prossimo futuro e, in particolare, ai primi notebook basati sulle piattaforme Intel Montevina e AMD Puma.

1) Come s'è concluso il 2007 per i notebook consumer HP in Italia e quali sono gli obiettivi e le strategie per il 2008?

Secondo i dati SIRMI, nel 2007 HP ha conquistato il primo posto nelle vendite di computer portatili di fascia consumer in Italia, con una quota di mercato del 32,8%, ed ha consolidato la leadership  nel settore dei notebook professionali, assestandosi sul 34,4%. La situazione italiana rispecchia quella del mercato globale dei laptop, nel quale il 33,6% dei sistemi venduti nel 2007 è  marchiato HP.

Guardando al settore dei personal computer nel suo complesso (comprensivo di desktop e notebook), Hewlett-Packard è il primo PC vendor in Italia, con una fetta di mercato del 29,8%: un dato significativo se confrontato con quello del secondo classificato, distanziato di oltre 10 punti percentuale.

Nel 2008 contiamo di continuare a crescere, puntando soprattutto sui notebook. Il mercato dei portatili è in costante crescita - al momento le vendite di portatili rappresentano il 70% di tutti i PC venduti - e HP mira a crescere più velocemente del mercato. Per raggiungere questo obiettivo, continueremo a proporre un'offerta di prodotti estremamente ampia, che va dal 12 pollici ultralight al 20 pollici, in grado di soddisfare tutte le esigenze dei clienti, dal professionista al nucleo familiare. La nostra attività continuerà ad ispirarsi allo slogan "Il PC è di nuovo personal", e quindi il nostro listino di notebook Pavilion si arricchirà di diversi modelli in edizione speciale, caratterizzati da un particolare design e da un ricco corredo di accessori. Ciascuna special edition sarà a tiratura limitata in pochi esemplari per consentire a chi acquista uno di questi notebook di avere la certezza di portare a casa un prodotto unico e assolutamente personale.


2) Facciamo una panoramica della nuova gamma di computer portatili HP Pavilion?

La line-up di notebook HP Pavilion per la primavera comprende 14 nuovi modelli. Partiamo dal tablet convertibile HP Pavilion tx2000 (HP Pavilion tx2025el): a prima vista potrebbe sembrare un aggiornamento della precedente serie Pavilion tx1000, ma è un notebook completamente nuovo, con nuove funzioni e una dotazione hardware profondamente rinnovata. E' basato su piattaforma AMD e viene proposto a 999 euro, con batteria standard (3h) e batteria ad alta capacità ad 8 celle (6/7h) incluse nel prezzo.

La nostra offerta di ultraportatili si completa con un modello da 14 pollici della serie HP Pavilion dv2700 (HP Pavilion dv2760el), anch'esso con un prezzo di listino di 999 euro e una dotazione tecnica fra le più ricche della sua categoria.
Qualche anno fa, chi sceglieva una soluzione ultraportatile doveva accettare un compromesso fra portabilità e performance e doveva rassegnarsi ad un notevole esborso di denaro, mentre ora avrà a disposizione tutta la potenza di cui ha bisogno per meno di 1000 euro.

hp_pavilion_tx2000-2

Il gruppo dei notebook da 15,4 pollici è il più numeroso, potendo contare su ben 7 modelli. Secondo le statistiche fornite da GFK, l'82% dei clienti che ha comprato un notebook in una catena retail ha scelto un 15,4 pollici: HP cerca di intercettare tutte le loro esigenze attraverso una offerta variegata che spazia da un modello da 699 euro pr chi è alla prima informatizzazione e non nutre grosse aspettative, fino ad un modello da 1199 euro per chi desidera un PC allo stato dell'arte.

Inoltre, a partire da 799 euro, i notebook HP Pavilion dv6700 sono equipaggiati con 3GB di RAM e addirittura con 4GB (il quantitativo massimo consentito dagli attuali controller di memoria in ambito mobile) su tutti i modelli superiori a 899 euro.

Per gli HP Pavilion dv9700, i nostri notebook consumer da 17", continuiamo ad avere come target di riferimento una platea particolarmente esigente, composta da professionisti e videogiocatori, che hanno bisogno di elevate performance grafiche (per far girare, ad esempio, gli ultimi titoli 3D) e di calcolo (per utilizzare pesanti applicazioni di video-editing). Chi ha bisogno di un notebook con queste caratteristiche non cerca un prodotto di primo prezzo, ma è molto esigente sul piano della dotazione tecnica. Per questo, già il modello di ingresso dispone di 3GB di memoria, di una elevatissima capacità di storage e di una GPU con 256MB VRAM.

Completa l'offerta, il notebook da 20" HP Pavilion HDX 9200, che mantiene il suo inconfondibile design ed in più guadagna un processore Intel Penryn mobile di ultima generazione, un lettore HD-DVD e una scheda video Nvidia GeForce 8800M GTS, che farà la gioia dei gamers. Definire l'HDX una macchina da gioco sarebbe, però, assai riduttivo, perché questo notebook possiede tutte le caratteristiche per diventare il centro d'intrattenimento digitale di tutta la famiglia.

Tutte le altre features di questo portatile sono rimaste invariate, dal sistema audio integrato 4.1 composto da 4 tweeter e 1 subwoofer allo schermo con risoluzione di 1680x1050 pixel, dal Bluetooth al wireless AGN.
I dati di vendita del Pavilion HDX negli ultimi 3 mesi sono stati molto buoni, superiori alle aspettative, e contiamo di mantenere questo trend, offrendo la nuova configurazione a soli 1499 euro.

Il design non ha subito rilevanti modifiche se non nel caso dell'HP Pavilion tx2000, che è stato ridisegnato fin nei dettagli, con una nuova tastiera e la nuova decorazione HP Imprint Finish Echo. Per chi vuole differenziarsi proporremo nuovi modelli di Pavilion Special Edition caratterizzati da particolarissimi colori e motivi ornamentali.

3) Partiamo dal desktop-replacement "da salotto" HP Pavilion HDX 9280el, potenziato sotto tutti i profili, dallo storage al drive ottico HD-DVD, ed aggiornato con un processore Intel Penryn mobile di ultima generazione. La presenza di una scheda video Nvidia Geforce 8800M sembra spostare il baricentro verso il gaming, ma il processore Intel Core 2 Duo T8100 rischia di essere il collo di bottiglia di una configurazione hardware di alto livello. La scelta di questa CPU è basata su particolari considerazioni di carattere tecnico o di marketing?

La nostra scelta è caduta su un processore Intel Penryn Core 2 Duo T8100 perché è un processore Intel di ultima generazione (è stato presentato ufficialmente solo agli inizi di Gennaio 2008) e, in secondo luogo, perché ci ha consentito di ottenere il miglior equilibrio fra performance e costi. In questo modo abbiamo potuto equipaggiare il Drago con una scheda video high-end Nvidia Geforce 8800M e con un lettore HD-DVD mantenendo un prezzo assolutamente competitivo.

Circa la scheda video 8800M abbiamo optato per la versione GTS invece che per la top di gamma GTX unicamente per una ragione di disponibilità dei componenti.

4) Il modello HP Pavilion dv2760el subentra al precedente dv2690el. Cosa cambia nella dotazione tecnica?

Il prezzo di listino del notebook HP Pavilion dv2760el è di 999€, mentre quello del suo predecessore (HP Pavilion dv2690el) era superiore di 200€. Questo risparmio è stato ottenuto montando un processore Intel Core 2 Duo T7500, con una frequenza di clock leggermente inferiore al Core 2 Duo T7700 adottato in precedenza, ma è stato compensato dall'aumento della RAM a 3GB per consentire di utilizzare con fluidità Windows Vista, notoriamente avido di memoria.

La riduzione del costo dell'unico modello da 14 pollici a listino vuole rendere più appetibile questo formato di notebook, che in Italia è ancora limitato ad una nicchia di mercato abbastanza ristretta (tutti gli ultraportatili non rappresentano più del 4% delle vendite totali di notebook).

5) In fascia media troviamo ben 7 nuovi modelli di computer portatili della serie Pavilion dv6700. Dal nostro scorso colloquio ho appreso che si tratta del segmento di mercato più importante per HP e anche l'attuale refresh del listino dei notebook Pavilion sembra testimoniarlo. Può illustrarci brevemente le novità ed in particolare il modello HP Pavilion dv6790el? Perché nessun 15 pollici impiega processori Penryn?

Il modello HP Pavilion dv6790el racchiude quanto di meglio possa offrire la tecnologia mobile in tema di funzioni multimediali, dal lettore HD-DVD al sintonizzatore TV integrato. E' il notebook che tutti vorrebbero avere.

hp_pavilion_dv9700_ita

La quantità di processori Intel Penryn per il primo trimestre del 2008 (gennaio, febbraio e anche parte di marzo) è estremamente limitata. Per questo abbiamo dovuto dosare queste CPU con il contagocce per essere certi di poter garantire la tempestiva consegna della configurazione prescelta ai clienti. Dal momento in cui i chip basati su architettura Penryn saranno disponibili in maggiori volumi saremo felicissimi di ampliare il ventaglio dei notebook HP Pavilion che li adottano. Va detto comunque che gli Intel Core 2 Duo T7500 e T7700 non sono affatto soluzioni di ripiego, ma rappresentano un'alternativa ben rodata e ancora attuale sotto il profilo delle performance.

6) La serie da 17 pollici HP Pavilion dv9700 sembra essere quella sulla quale sono intervenute le maggiori modifiche. Specialmente il nuovo top di gamma ha una configurazione completa e potente, con processore Intel Penryn T9300: vuole rubare la scena al Pavilion HDX?

Stiamo misurando grandezze che non sono confrontabili, perché i notebook Pavilion HDX e dv9700 rispondono ad esigenze diverse. I primi sono adatti ad un uso strettamente domestico, come sistema media center da salotto, e pertanto non sono progettati per rispondere ad un bisogno di portabilità. Il cliente-tipo di questi computer "trasportabili" è una famiglia che va in un centro commerciale con l'intenzione di acquistare un computer fisso, poi incrocia su uno scaffale il Pavilion HDX e se ne innamora perché è comodo, non ha l'ingombro del groviglio di fili sotto il tavolo, quando si smette di usarlo si richiude e si può anche portare in vacanza.

Gli HP Pavilion dv9700 da 17 pollici, invece, mantengono una discreta portabilità e sono perfetti per il professionista che ha bisogno di un'area di lavoro più ampia o per lo studente che ha bisogno di utilizzare applicazioni avide di risorse. Il fatto che questi notebook, a partire da Febbraio, possiedano non meno di 3GB di memoria e processori Intel Core 2 Duo T7500 è sintomatico del taglio che Hewlett-Packard ha voluto dare a questa categoria.

Il modello HP pavilion dv9790el è sicuramente il notebook più potente dell'intera famiglia Pavilion, potendo contare su un processore Intel Core 2 Duo T9300, su un quantitativo di memoria di 4GB, su una capacità di immagazzinamento dati di 500GB su due hard disk, wireless AGN, lettore di impronte digitali, HD-DVD e sintonizzatore dvb-t.

7) Il tablet convertibile HP Pavilion tx2000 ha un nuovo sistema di input, può descriverci le sue caratteristiche?

Mentre la serie tx1000 permetteva di interagire con il display solo attraverso un apposito stilo, i nuovi HP Pavilion tx2000 dispongono di un display touchscreen sensibile al tocco delle dita, insieme ad un sistema di input mediante penna digitizer. In pratica, l'utente potrà usare il semplice tocco delle dita sullo schermo per spostare il cursore, cliccare e compiere tutte quelle attività che abitualmente richiedono l'uso del mouse. In sostituzione della tastiera, inoltre, si potrà utilizzare la penna digitizer Wacom in dotazione: avvicinando la penna allo schermo viene disabilitato automaticamente il touchscreen per permettere di prendere appunti a mano libera con la comodità di poter appoggiare il palmo della mano sullo schermo, evitando che tocchi indesiderati possano disturbare la scrittura.

Queste caratteristiche rendono il teblet convertibile HP Pavilion tx2000 un prodotto unico nel panorama consumer.

8) Alcuni modelli montano 4GB di RAM ma adottano il sistema operativo Windows Vista a 32-bit: si potranno sfruttare al massimo 3,2GB?

E' un limite che riguarda tutti i computer che usano Windows Vista a 32-bit e che continuerà a sussistere dato che l'uso di Windows Vista a 64-bit sui computer portatili darebbe vita a ben altri problemi, sia sul piano dei driver che degli applicativi.
 
9) Digitimes ha riportato la notizia secondo cui HP introdurrà un laptop low-cost su piattaforma Intel Shelton '08, può darci qualche anticipazione in merito? Sempre in tema di subnotebook, HP ha in cantiere un dispositivo di classe UMPC o MID?

Non dispongo di nessuna ulteriore informazione in merito. Anche io ho appreso la notizia dalla stessa fonte.

10) A quando l'appuntamento con i primi HP Pavilion basati su piattaforma Intel Montevina e AMD Puma?

hp_pavilion_dv6700_ita

 

Le notizie che sono giunte circa le nuove soluzioni per computer portatili Intel e AMD sono assolutamente positive. Mi auguro che si possa iniziare ad implementarle a partire da maggio-giugno in modo tale da poter rilasciare i primi sistemi in tempo per il "back to school" ad agosto-settembre.

Ovviamente HP sarà in cima alla lista dei PC vendor che adotteranno i nuovi processori e le nuove piattaforme per essere sempre all'avanguardia.

11) HP vuole rilanciare il marchio Compaq anche in ambito consumer. La gamma di notebook HP per la primavera comprenderà anche prodotti di questa linea?

HP ha capito che il marchio Compaq ha mantenuto un'alta percezione anche presso il pubblico consumer ed ha deciso di impiegarlo nuovamente per identificare una line-up di prodotti complementare a quella Pavilion. Laddove i notebook HP Pavilion si caratterizzano per la ricchezza delle prestazioni multimediali, per l'estetica accattivante e per l'impiego delle ultime tecnologie, i laptop Compaq Presario si distinguono per la semplicità d'uso, per l'essenzialità del design e per l'accessibilità dei prezzi.

A partire da questa settimana saranno disponibili 4 nuovi modelli (HP Compaq Presario c740el, c735el, f735el e f750el), tutti con almeno 2GB di memoria e schermo da 15,4 pollici a prezzi compresi fra 499 e 599 euro. Alcuni saranno basati su piattaforma Intel (con processori fino ad Intel Pentium Dual Core T2330) e altri su piattaforma AMD (con processoti AMD Turion 64 X2 fino al modello TL-60).

Una configurazione tipo, ad esempio, offre un processore AMD a 2.0GHz, 2 GB di RAM, 160GB di hard disk, wi-fi, webcam e Windows Vista Home Premium a 599 euro. Un notebook così è in grado di svolgere qualsiasi compito ed è perfetto per l'utente che si avvicina per la prima volta al mobile computing.