Home News Netbook Samsung NC215S ad energia solare

Netbook Samsung NC215S ad energia solare

Netbook Samsung NC215S ad energia solareL'azienda coreana ha sviluppato il netbook Samsung NC215S che si ricarica utilizzando la radiazione solare. L’idea è di favorire la diffusione in quei territori dove l’elettricità scarseggia.

Samsung ha recentemente delineato quello che sarà il suo piano d’attacco strategico nel prossimo futuro nel segmento dei notebook, tablet e dispositivi mobili. Tra le diverse novità presentate dal colosso coreano, spicca senza ombra di dubbio, il nuovo netbook Samsung NC215S. La motivazione alla base di questa affermazione è semplice: si tratta di un mini-notebook ad energia solare, completamente ricaricabile mediante la radiazione emessa dal Sole.

Samsung NC210

Potrebbe sembrare un prodotto di nicchia e probabilmente lo è. Si tratta, infatti, di un dispositivo pensato soprattutto per quei territori dove la disponibilità di energia elettrica è piuttosto scarsa. Basti pensare a molte zone dell’Africa, per esempio, dove i produttori internazionali fanno fatica a distribuire i propri prodotti alla cittadinanza locale. In questo modo, la multinazionale coreana intende offrire alle popolazioni in difficoltà uno strumento facilmente utilizzabile, che bypassi l’inconveniente della mancanza o scarsità di energia elettrica.

Al momento, le informazioni ufficiali disponibili su Samsung NC215S sono pochissime e, probabilmente, si tratta soltanto di un prototipo di cui non sono state comunicate notizie circa la componentistica tecnica. Ma la notizia più significativa consiste proprio nel fatto che le aziende del settore dell’elettronica di consumo stanno muovendo i primi importanti passi in direzione delle popolazioni più svantaggiate.

Ricordiamo, per esempio, il grande progetto OLPC (One Laptop Per Child) che mira a distribuire prodotti elettronici a basso costo per le popolazioni in via di sviluppo. La fondazione, agli inizi dell’anno, tramite una notizia pubblicata sul blog ufficiale, aveva confermato l’impiego di processori ARM a basso consumo sui prossimi OLPC XO 1.75. Tra le novità presentate in quel settore, anche il pieno supporto alla tecnologia touchscreen multitouch.

Fonte: Liliputing

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy