Home News Microsoft Midori dopo Windows 7

Microsoft Midori dopo Windows 7

Microsoft MidoriQuando ancora Microsoft spinge alla migrazione su Windows Vista e gli utenti attendono il lancio di Windows 7, l'azienda di Redmond lavora a Microsoft Midori, la prima vera rivoluzione dei sistemi operativi.

Agli inizi di Luglio , vi avevamo segnalato l'esistenza di Midori, il futuro sistema operativo di Microsoft, successore molto probabilmente di Windows 7, atteso per il 2010. Oggi, emergono in rete alcune nuove informazioni su Midori (nome in codice in giapponese verde), un OS centrato su internet. Quest'ultimo non è basato su alcun sistema Windows precedente, in quanto Microsoft ha preferito partire da zero, costruendo il codice sul progetto Singularity, lanciato ormai qualche anno fa.

Windows 7

Midori utilizza strumenti e archivi, il cui codice è gestito da una macchina virtuale e non più da un processore, come siamo abituati adesso. Midori, infatti, potrà funzionare su un PC con architettura x86, x64 ed ARM o essere alloccato su Windows Hyper-V o lo stesso processo Windows. Esso potrebbe inoltre utilizzare un nuovo sistema di archiviazione, battezzato Cosmo, e non usufruirebbe di dati SQL. Contrariamente a Windows, Midori possiederà due centri: un micro-sistema composto da codice non gestito, che controlla il materiale e l'ambiente desktop, ed un sistema di servizi che forniranno tutte funzionalità al sistema operativo.

Microsoft desidera che le applicazioni Midori possano coesistere ed interagire con le attuali applicazioni Windows, un elemento necessario per portare il nuovo sistema operativo al grande pubblico, convincendolo alla migrazione. Secondo la documentazione rivelata, Midori sarà costruito su un'architettura unicamente asincrona (Asynchronous Promise Architecture) che permette un'esecuzione più rapida con l'utilizzo in parallelo di risorse locali (che interagiranno tramite memoria condivisa) ed una gestione dinamica della potenza e delle altre risorse.

I processi software saranno isolati tra loro e separati dal sistema operativo per diminuire drasticamente i programmi in errore o altre applicazioni. Midori sarà inoltre suddiviso in sezioni per essere più sicuro ma anche più stabile. Lo scopo è anche quello di facilitare il lavoro degli sviluppatori, in quanto le applicazioni saranno codificate in linguaggio .NET. Per il momento, Midori è considerato come un progetto di ricerca in incubazione, in itinere, un work in progress. Una prima versione di Midori, infatti, è stata sviluppata su linguaggio C# e distribuita l'anno scorso ai tester. Ovviamente il lancio di Midori, se ci sarà mai, non è previsto nell'immediato in quanto si attende Windows 7, successore di Vista, nel 2010. Midori non nascerà certamente prima del 2012.

 

Commenti (1) 

RSS dei commenti
Quasi tutto quello che si legge in giro su Midori e' fasullo o inesatto.
Midori e' un progetto di ricerca a lungo termine che tra gli altri aspetti serve a indagare possibili evoluzioni dell'hardware per sistemi del tutto diversi da quelli attuali.  
0

EnricoG

luglio 31, 2008

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy