Home News Lenovo ThinkPad: più rugged dei rugged notebook?

Lenovo ThinkPad: più rugged dei rugged notebook?

ImageDue ordinari ThinkPad di Lenovo sfidano i rugged notebook di Dell e Panasonic nei 25 test dello standard militare MIL-STD 810F. Il risultato ha dell'incredibile: i ThinkPad sbaragliano la concorrenza!

Dell ha fatto scuola e anche gli altri PC vendors iniziano ad affidarsi a tecniche di marketing "tribale" per promuovere i propri prodotti. Così, Lenovo ha inserito su un blog ufficiale "Inside the Box", dove un gruppetto di redattori pubblica osservazioni, ricerche e notizie riguardanti non solo i computer Lenovo, ma anche quelli della concorrenza.

Image

Uno degli ultimi contributi riguarda i rugged notebook, quella categoria di portatili dotati di particolari accorgimenti che consentono una maggiore resistenza agli urti, alle vibrazioni, alle infiltrazioni di liquidi e di pulviscolo e in generale a tutti quei rischi legati all'uso del notebook all'aperto ed in situazioni poco agevoli (a chi volesse approfondire le tematiche legate ai rugged notebook consigliamo la lettura di questa discussione sul forum).

Per definire le caratteristiche dei rugged notebook, sono stati stabiliti dei set di requisiti con le rispettive certificazioni, molte di derivazione strettamente militare. Lo standard più diffuso è il MIL-STD 810F, composto da 25 categorie, ciascuna delle quali garantisce la resistenza del dispositivo ad un particolare rischio. Oltre alle forze armate e agli agenti di pubblica sicurezza, questa categoria di notebook è particolarmente apprezzata da tutte quelle classi di lavoratori che operano in ambienti dove un notebook ordinario risulterebbe inadeguato.

In genere, i rugged notebook hanno telai caratterizzati da vistose nervature, angoli rinforzati, protezioni gommate sulle porte, schermi leggibili anche in piena luce, tastiere resistenti ai liquidi. Un altro particolare molto curato è la protezione dell'hard disk, il componente più vulnerabile (la situazione potrebbe cambiare integralmente con l'introduzione dei dischi allo stato solido, SSD): le soluzioni più diffuse consistono nell'isolare il disco rigido all'interno di gel o gomma, oltre al sensore di accelerazione, ormai diffuso anche sui notebook comuni.

Fanno da contraltare un costo anche notevolmente superiore alla media dei computer portatili, peso e ingombro elevati, una dotazione hardware poco aggiornata. Quest'ultimo fattore è dovuto, prevalentemente, alla necessità di adottare componenti il più possibile rodati ed affidabili.

Nello specifico, Lenovo non ha una linea di ThinkPad ruggedized, anche se la società di analisi IDC ha classificato per anni questi notebook come "rugged" a causa dell'elevato numero di caratteristiche di sicurezza e protezione implementate: accelerometri, roll cage (gabbia di sicurezza), cornici del display resistenti agli urti. Risultato? Trace Laboratories ha certificato che i modelli ThinkPad T61 e ThinkPad R61 sono stati in grado di superare 6 delle 25 categorie o metodi che compongono lo standard MIL-STD 810F (fra questi 6, in un caso c'è stato un problema di ordine minore al boot). In particolare i ThinkPad avrebbero superato le prove relative a altitudine, umidità, vibrazioni, temperature, shock termico e polvere.

Un risultato sorprendente perché ottenuto con macchine standard e perché soluzioni ruggedized come i laptop Dell Latitude D620 e D630 ATG superano solo 4 test! I ragazzi di Lenovo sostengono di essere riusciti a battere anche i punteggi ottenuti da Panasonic (uno dei produttori di rugged notebook più quotati) con i suoi notebook di categoria business e semi-rugged. Solo i Full-rugged di Panasonic (qualcuno ricorderà uno di questi laptop sopravvivere ad una esplosione nel film "Mr e Mrs Smith") sarebbero stati in grado di tener botta!

Una comparazione davvero sconcertante ma proveniente da una fonte senza dubbio parziale: ci auguriamo che Panasonic e Dell abbiano qualcosa da controbattere a quanto affermato da Lenovo.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy