Intel Ivy Bridge: nuovi processori quad-coreLa settimana scorsa abbiamo parlato della line up dei nuovi processori Intel Ivy Bridge che dovrebbero giungere sul mercato a gennaio 2012. Da quell'elenco però mancavano ancora alcune soluzioni quad core di fascia bassa ed ecco che puntualmente oggi l'azienda di Santa Clara ha divulgato altri particolari proprio su queste CPU mancanti. Inoltre il colosso è già al lavoro sul prossimo processo produttivo a 14 nm, i cui primi prototipi sono già in funzione nei laboratori di test.


Sembrano non finire mai le novità legate a Intel Ivy Bridge, la nuova famiglia di processori con processo produttivo a 22 nm e transistor di tipo TriGate 3D. Le prime CPU basate su questa microarchitettura arriveranno sui computer desktop e mobile il prossimo gennaio e di esse ormai sappiamo già tutto, che offriranno supporto nativo alle interfacce USB 3.0, ThunderBolt e HDMI 1.4, che saranno dotate di un più perfomante sottosistema grafico integrato e che avranno un TDP programmabile.

Ultimamente abbiamo anche potuto conoscere nel dettaglio la line up iniziale dei processori, ma ancora mancava qualche tessera per comporre il puzzle, tessera che è arrivata oggi, con l'indicazione dei modelli quad core di fascia bassa e anzi, ora abbiamo già anche qualche traccia per gli sviluppi futuri, visto che sempre oggi sono emerse anche le prime voci riguardo al processo litografico a 14 nm col quale si realizzeranno le CPU eredi di Ivy Bridge, ma andiamo con ordine.

Intel Tri-Gate 3D

Dunque i modelli mancanti erano tre, il Core i7-3615QM, il Core i7-3612QM e il Core i7-3610QM, tutti dotati di una cache L2 da 6 MB, supporto per le RAM DDR3 con frequenza di 1600 MHz e clock rate di base per il sottosistema grafico integrato di 650 MHz. Il Core i7-3615QM dovrebbe avere una frequenza di 2.3 GHz che salirebbe poi fino a 3.3 GHz tramite Intel Turbo Boost. Tuttavia le specifiche di questo processore sono risultate identiche, nei documenti pubblicati, a quelle dell'altro modello i7-3610QM per cui è ipotizzabile che ci siano degli errori o delle omissioni su altre caratteristiche tecniche che li distinguerebbero.

Il Core i7-3612QM invece dovrebbe avere una frequenza di lavoro di 2.1 GHz, che salirebbe a 3.1 GHz tramite Turbo Boost. Si tratterebbe quindi di modelli equivalenti a quelli dell'attuale gamma Sandy Bridge, dal Core i7-2630QM fino al 2675QM, impiegati nei notebook di grandi OEM come HP, Dell e Lenovo. Il TDP di questi modelli non è stato indicato, ma è verosimile che si attesti attorno ai 35 W.

Per quanto riguarda il futuro invece, in un'intervista rilasciata a Nordic Hardware, Pat Bliemer, Managing Director Intel per il Nord Europa, ha svelato che nei laboratori di Santa Clara si sta già lavorando su prototipi realizzati con processo litografico a 14 nm, sempre di tipo TriGate 3D. Nonostante com'è immaginabile, un restringimento del genere comporti grandi difficoltà tecniche, il manager si è detto anche sicuro del fatto che il lavoro di Intel procede bene e che l'azienda dovrebbe riuscire ad essere la prima sul mercato a immettere processori a 14 nm, anche se non ha ovviamente potuto specificare quando è previsto che ciò accada. 

Via VrZone

Commenti