Home News Intel Huron River: piattaforma per notebook 2011

Intel Huron River: piattaforma per notebook 2011

Intel Huron River: piattaforma per notebook nel 2011Nel 2011 è previsto il debutto della piattaforma Intel Huron River per notebook che andrà a sostituire le attuali soluzioni mobili Calpella. Quali sono le novità?

La piattaforma Calpella verrà sostituita, nel 2011, con Huron River. Questa è una parte della roadmap del chipmaker californiano che desidera introdurre una ventata d'aria fresca nel settore mobile. La tecnologia produttiva impiegata sarà da 32 nanometri per garantire consumi ridotti e minori problemi legati alla temperatura. I primi processori che sfrutteranno la nuova  piattaforma saranno quelli della serie Sandy Bridge di cui già abbiamo parlato qualche giorno fa.

Piattaforma Intel Calpella

Come accennato, saranno disponibili modelli Dual e Quad Core. Si ricorda che queste soluzioni integrano al loro interno la GPU che si occupa di comandare la sezione grafica. Questo significa, dimensioni ridotte e maggiore efficienza. Come accade per diversi tra gli attuali processori Intel, anche quelli Sandy Bridge continueranno ad integrare le tecnologie HyperThreading e Turbo Boost, che permettono di ottenere migliori prestazioni e un utilizzo più efficiente delle capacità del processore stesso.

Scendendo un po' nel dettaglio relativamente alla piattaforma Huron River, non si può non notare il supporto alla tecnologia WiMAX. Ancora non è chiaro come tale supporto verrà integrato, ma la sua presenza è senz'altro un elemento di rinnovata energia. Inoltre, sarà possibile gestire la tecnologia Wireless Display attraverso la quale trasportare flussi video in alta definizione via wireless, per garantire la massima flessibilità e interoperabilità dei devices.

Secondo i dati in nostro possesso, Huron River potrebbe essere utilizzata come base di partenza per sistemi ultraportatili fino a toccare quelli desktop replacement. Per saperne di più, è necessario attendere ancora qualche settimana.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy