Home Articoli IDF Fall 2008: Connected Visual Computing

IDF Fall 2008: Connected Visual Computing

IDF Fall 2008Si apre l'Intel Developer Forum (IDF) 2008 e le novità in programma sono già tante ed interessanti. Ecco la presentazione ufficiale, con le prime anticipazioni.

Come ogni anno, l'azienda di Santa Clara organizza due appuntamenti per l'IDF, Intel Developer Forum, un evento nel quale trova l'occasione di spiegare e analizzare lo sviluppo delle sue tecnologie, anticipando interessanti novità sul futuro. Oggi si apre ufficialmente il ciclo di conferenze dell'IDF 2008, che si terrà fino al 21 Agosto, in anticipo rispetto alle date fissate negli ultimi anni, che di solito occupavano la fine del mese di Settembre. In programma quest'anno troviamo la piattaforma Nehalem, con i futuri processori Core i7, i notebook, i netbook e i MID del futuro con un'attenta attività di ricerca e sviluppo che supera la sterile tecnologia e si concentra sulle interazioni e le modalità per utilizzarla.

IDF Fall 2008

Nella giornata di ieri come abitualmente accade, Intel anticipa, in un evento stampa chiamato Day 0, la propria vision che quest'anno prende il nome di Connected Visual Computing, o mondi virtuali come Second Life e World of Warcraft. Consapevole della forte crescita di questo tipo di tecnologia, che oggi puo' contare 300 milioni di utenti, Intel decide di puntare su CVC che, secondo le ultime stime, potrà raggiungere in pochi anni oltre 1 miliardo di utenti. Per contribuire a questo sviluppo, Intel vuole potenziare la capacità elaborativa dei propri processori e delle proprie schede grafiche, regalando maggiore banda e potenza ai PC e computer portatili. Secondo il chipmaker americano, Connected Visual Computing rappresenta il futuro della comunicazione e delle relazioni interpersonali, che rivoluzionerà il concetto di interazione.

IDF Fall 2008

Ma il CVC non solo potrebbe modificare realtà come Second Life ma indicherebbe anche la strada per il cosidetto Augmented Reality, l'incontro tra informazioni reali e contenuti digitali. Un esempio di tale tecnologia è data dall'implementazione di sensori digitali, evoluzione degli attuali dispositivi GPS, che permetteranno di individuare l'ambiente circostante, fornendo all'utente delle informazioni e dei dati relativi a quella determinata area, in tempo reale. Ma qual è attualmente il limite di questa tecnologia? La risposta risiede nella difficoltà di manipolare, modificare e gestire l'ambiente reale e/o digitale in modo sincrono e prevedibile.

IDF Fall 2008

La presentazione tenuta da Jim Held si conclude con quattro grandi tematiche, su cui Intel sta lavorando: ottimizzazione delle piattaforme, computazione distribuita, visual content ed esperienza mobile. I primi due punti riguardano strettamente l'aspetto hardware con lo sviluppo di architetture più prestanti e potenti, con maggiore velocità di calcolo e di elaborazione, mentre gli ultimi due temi sono legati all'interazione dell'utente con dispositivi all'avanguardia.

IDF Fall 2008 

Il visual content, infatti, permette grazie ad alcuni sensori ottici di riprodurre i lineamenti del viso, le espressioni e le caratteristiche facciali di un utente, creando delle immagini virtuali. Questo tipo di tecnologia, già oggi utilizzata, ha molteplici impieghi, dalla sicurezza al multimediale.

IDF Fall 2008 

 

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy