HP Chromebook 11 e Ubuntu: video guida all'installazioneSul Web sono apparse due interessanti videoguide per eseguire Ubuntu Linux su un HP Chromebook 11. Ve le riportiamo di seguito con un riassunto delle procedure necessarie.

L'HP Chromebook 11 è un portatile sottile e leggero con display HD di tipo IPS da 11.6 pollici, SoC Samsung Exynos 5250 dual core, 2 GB di RAM e 16 GB di memoria interna, che ha debuttato di recente e che negli Stati Uniti è proposto all'interessante prezzo di 279 dollari. Se però vi sentite limitati dall'idea di avere come unico sistema operativo Chrome OS e pensate che di tanto in tanto vi piacerebbe o vi servirebbe poter anche eseguire programmi come LibreOffice, Gimp o altri ancora, allora dovete dare un'occhiata alle due interessanti video guide realizzate da Liliputing, che vi spiegheranno come installare Ubuntu Linux su questo portatile, senza perdere i vostri dati e in maniera tutto sommato fattibile anche per un utente non particolarmente esperto.

HP Chromebook 11

 

Per ottenere questo risultato, innanzitutto bisognerà entrare nella developer mode di Chrome OS. Farlo è semplice, basterà infatti premere la combinazione di pulsanti Ctrl + Esc + Refresh. In questo modo il sistema si riavvierà e ci si troverà sulla Recovery Screen. Da qui si entrerà nella Developer mode premendo CTRL + D. E' importante ricordare agli utenti che in questo modo però la macchina procederà a formattare l'hard disk e a reinstallare una versione pulita di Chrome OS. Al successivo login come utente normale comunque tutte le vostre app saranno riscaricate, per stare tranquilli dunque basterà eventualmente fare il backup solo dei file personali, che altrimenti andrebbero persi. Una volta in developer mode basterà premere la combinazione Ctrl + Alt + T, digitare il comando "shell" e inserire i comandi Unix/Linux. Quando si vorrà tornare alla situazione normale invece bisognerà riavviare la macchina e, quando ci si ritroverà nella schermata di verifica dell'OS basterà seguire le indicazioni, premendo la barra spazio, il sistema sarà nuovamente formattato e basterà eliminare i privilegi di developer e accedere nuovamente come utente comune.

Tornando invece alla procedura per installare Ubuntu, dopo essere entrati nella developer mode e prima di aprire la shell per inserire i comandi sarà necessario avviare il browser e scaricare lo script Crouton (si può fare da questo link). In queste modo sarà scaricata la release di Ubuntu e preparato un ambiente chroot, che consentirà sostanzialmente di eseguire Chrome OS e Ubuntu fianco a fianco, sfruttando lo stesso kernel. Dopo aver portato a termine questa parte bisognerà aprire appunto la shell e digitare "sh -e ~/Downloads/crouton" per visualizzare una serie di opzioni, oppure "sudo sh -e ~/Downloads/crouton -t x" per scaricare e installare Ubuntu LTE (a seconda dell'ambiente che si preferisce bisognerà anche sostituire l'ultima x della riga di comando col nome esatto, ad esempio Gnome, KDE, LXDE, Unity, XFCE etc).

Da qui in poi la procedura sarà completamente automatizzata e basterà inserire soltanto nome utente e password desiderata. Dopo l'operazione alcune funzioni come i pulsanti per regolare il volume e la luminanza dello schermo non funzioneranno e bisognerà cercare le soluzioni esistenti al problema, inoltre non tutte le app per Ubuntu funzioneranno su piattaforma ARM, ma anche così l'HP Chromebook 11 dovrebbe risultare comunque più versatile

Commenti