Home News HP Chromebook 11 ritirato per caricabatterie "bollenti"

HP Chromebook 11 ritirato per caricabatterie "bollenti"

HP Chromebook 11 ritirato per caricabatterie "bollenti"A circa un mese dal suo lancio sul mercato, HP Chromebook 11 ritorna ai box per un problema legato al surriscaldamento del caricabatterie fornito in dotazione. Si indaga sulle cause.

HP e Google hanno deciso di interrompere la vendita del Chromebook 11 sia online che nei negozi fisici, tanto che da qualche giorno il Chromebook dell'azienda americana è introvabile. La scelta sarebbe stata dettata da un malfunzionamento del caricabatterie fornito in dotazione, dopo alcune segnalazioni di utenti che avrebbero notato un eccessivo surriscaldamento dell'alimentatore (quando è in uso) ed un lieve danneggiamento dello stesso.

HP Chromebook 11

In seguito a questi episodi (seppur in numero davvero piccolo), Google ha pubblicato una dichiarazione sul blog ufficiale per chiarire l'improvvisa scomparsa del dispositivo e rassicurare gli utenti. La nota sottolinea e conferma che il malfunzionamento non sarebbe imputabile alla batteria del Chromebook 11, ma al suo alimentatore. In pratica utilizzando un caricabatterie per tablet o smartphone (quindi un comune alimentatore micro-USB), il Chromebook HP funzionerebbe senza problemi. Le due società stanno lavorando con la Consumer Product Safety Commission per individuare il difetto e studiare le possibili soluzioni per correggerlo.

Al momento Google e HP non hanno indicato una data precisa per la reintroduzione sul mercato del Chromebook 11, ma sottolineano che il dispositivo non sarà acquistabile fin quando il problema non sarà risolto. Ricordiamo che, anche se non in Italia, il Chromebook 11 è stato in vendita per circa un mese in altri Paesi europei (come UK, Germania, Francia...) ed è quindi molto probabile che anche qualche utente italiano abbia a casa un Chromebook "fallato". Se anche voi avete acquistato l'HP Chromebook 11 d'importazione e volete condividere la vostra esperienza diretta o le vostre considerazioni su questa questione, lasciateci un commento qui sotto.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy