Home Articoli Guida alle schede grafiche per notebook

Guida alle schede grafiche per notebook

ImageUna guida per orientarsi nel complesso mondo delle schede video per notebook e scegliere consapevolmente il prodotto più adatto alle proprie esigenze. Con tabella comparativa delle caratteristiche tecniche e delle performance ai test!

 

Introduzione

In questi ultimi mesi il mondo dei computer portatili ha subito un notevole impulso, che ha coinvolto anche l'ambito più ristretto dei chip grafici: l'uscita delle nuove librerie multimediali del sistema operativo Windows Vista ha accelerato lo sviluppo di schede grafiche in grado di supportare le API DirectX 10, e la maggiore diffusione di drive ottici compatibili con i nuovi supporti Blu-Ray e HD-DVD ha reso necessario demandare alle GPU la decodifica dei nuovi formati video in alta definizione.

Il mercato in brevissimo tempo è stato letteralmente invaso da nuovi modelli che promettevano piena compatibilità con il nuovo sistema operativo di Redmond (e con la sua esigentissima interfaccia utente Aero) e che consentivano la decodifica hardware del codec H.264, imponendosi come l'attuale standard nei notebook indirizzati al gaming e, più in generale, all'intrattenimento digitale.

Image

Va detto, però, che non sempre le schede video di questa nuova generazione possiedono tutte le caratteristiche cui abbiamo appena accennato: è il caso dei sottosistemi video integrati nei chipset, che attualmente sono sprovvisti sia di supporto per il set di API DirectX 10 sia di decompressione hardware del formato MPEG-4, ma è anche il caso delle schede grafiche dedicate ATI Mobility Radeon X2300 e X2500, montate su molti modelli di notebook economici e mainstream della nuova generazione. Persino la GPU ATI Mobility Radeon HD2300, a differenza di tutti gli altri modelli della serie Mobility Radeon HD, è incompatibile con le API DirectX 10, sebbene sia provvista di transcoder aVivo (come testimoniato dall'acronimo "HD", High Definition).

 

Tipologie di GPU per notebook: le schede video non sono tutte uguali

Possiamo definire 3 categorie di schede video per notebook:

  • Dedicate ( Nvidia Geforce - ATI Mobility Radeon )
  • Integrate ( Intel GMA e altre )
  • Professionali ( Nvidia Quadro - ATI Mobility Firegl )

In quest’articolo ci soffermeremo prevalentemente sulle GPU dedicate ed integrate di fascia consumer, tralasciando per il momento le schede grafiche per workstation mobili, meno diffuse e più costose delle loro controparti per il gaming. Va detto però che i chip delle schede video Quadro/Firegl sono gli stessi dei modelli GeForce/Radeon; la differenza hardware è spesso data esclusivamente dal tipo e dalla quantità di memoria dedicata, il resto è solo tweaking via software. In molti casi è possibile, e conveniente, “moddare” la propria scheda video da Geforce-Radeon a  Quadro-Firegl, per ottenere notevoli miglioramenti prestazionali in programmi di editing e di modellazione 3D.

Per quanto riguarda i chip grafici integrati, sono ovviamente i più economici e di conseguenza i meno performanti, ma come punti di forza hanno un minore ingombro, consumi irrisori e un livello di dissipazione termica minimo, oltre ad un prezzo pressoché nullo perché sono compresi nel northbridge del chipset. Vantaggi che li rendono i prodotti più adatti all'impiego in notebook ultraleggeri ed entry-level, ma che sono anche consigliabili a chi privilegia autonomia e portabilità e non prevede di utilizzare il portatile per giocare 3D.

 

Memoria grafica: lo specchietto per le allodole

La quantità di RAM istallata è spesso il primo parametro che un utente medio valuta nella scelta di una scheda video. Si tratta sicuramente di una caratteristica che incide sulle prestazioni complessive della GPU, ma non è l'unico parametro da tenere in considerazione.

Il ruolo principale è rivestito dall'acceleratore grafico, che è alla base delle prestazioni “pure” della scheda video. Basta leggere il nome della GPU: 8600M GT, HD 2600… ad ogni modello corrisponde quasi sempre un diverso chip. I modelli si differenziano poi anche per il tipo e la quantità di memoria montata, e per le frequenze imposte dalle case produttrici. Le memorie GDDR3 sono prestazionalmente migliori delle DDR2, perché viaggiano a frequenze superiori, sono realizzate adottando processi produttivi più moderni che consentono di ridurre i consumi, e permettono inoltre overclock più spinti. Quindi più che vedere QUANTA RAM è montata sulla nostra scheda video mobile, cerchiamo di scoprire di QUALE RAM si tratti. L’operazione spesso è abbastanza complessa poiché uno stesso modello di chip grafico può essere affiancato da memorie differenti.

 

Memorie ibride: TurboCache e HyperMemory

A parità di chip grafico, è il quantitativo di memoria che determina le performance di una scheda video. Un freno all'escalation della RAM deriva dal prezzo di queste memorie. Per aggirare questo limite ATI e Nvidia, dopo l'introduzione del bus PCI Express, hanno pensato di dotare le loro più recenti creazioni di una tecnologia che permette di frammentare il buffer di memoria al fine di integrare la memoria dedicata con un quantitativo variabile di memoria di sistema condivisa. Questa tecnologia è stata introdotta nella serie 6 di Nvidia con il nome "TurboCache" e nella serie R300 di ATI ( x300, x1400…) sotto la denominazione "HyperMemory".
 
Nonostante il bus PCI Express metta a disposizione una notevole ampiezza di banda, tuttavia la memoria integrata attraverso queste tecnologie è sensibilmente più lenta della memoria dedicata. Ne deriva che le prestazioni di una scheda grafica con 512MB di memoria dedicata sono grandemente superiori a quelle di una GPU con "fino 512MB di memoria" TurboCache o HyperMemory. Un altro, più evidente, inconveniente è che la memoria video ibrida sottrae una fetta di memoria al sistema.  

A prescindere dalla propria personale valutazione sulla bontà di queste tecnologie c'è da mettere in guardia chi acquista un nuovo computer portatile dalla confusione che ne può derivare. Sui volantini promozionali o sulle schede tecniche che corredano i notebook in esposizione, si leggono spesso specifiche poco chiare che possono trarre in inganno gli acquirenti meno smaliziati: quando leggete che il notebook ha 512MB di memoria video, chiedetevi qual è la composizione di questa memoria. Il nostro consiglio è di appuntarvi il nome della scheda video e verificare dove si colloca nella nostra tabella delle prestazioni grafiche.

 

Modulo MXM e Axiom  

Da qualche tempo si è concretizzata la possibilità di aggiornare il comparto grafico su alcuni computer portatili. Questa facoltà è consentita dall'impiego di un modulo MXM ( ne esistono 3 tipi, a seconda delle dimensioni e del profilo termico) o Axiom. Nvidia col suo modulo MXM ha guadagnato notevoli consensi, al contrario dell’Axiom di ATI che, purtroppo, non ha mai preso veramente piede ed il cui sviluppo è stato praticamente abbandonato appena dopo la nascita.

Se siete dei veri fanatici di grafica 3D e volete giocare sempre al massimo dei dettagli senza dover cambiare il computer portatile ogni 2 anni, allora l’acquisto di un portatile munito di modulo MXM potrebbe essere una scelta azzeccata, in previsione di un futuro upgrade mirato.

Image 

 

Driver

Nvidia e ATI non forniscono direttamente supporto per le schede grafiche per notebook, in quanto questo incombente spetta al produttore del portatile. Spesso gli utenti meno smaliziati si accontentano dei driver “approved” resi disponibili sulla pagina di supporto per il loro modello, pensando che si tratti automaticamente dei driver più aggiornati disponibili per il loro chip grafico. Niente di più sbagliato: con qualche piccolo accorgimento possiamo istallare gli ultimissimi driver, proprio come se avessimo una scheda video da desktop.

Il procedimento è piuttosto semplice: per quanto riguarda le schede Nvidia potete usufruire dell’ottimo tutorial realizzato da Galadh per Notebookitalia (http://notebookitalia.it/forum/view-5840.html). Per chi possiede una scheda grafica ATI Mobility Radeon di ultima generazione, è invece disponibile un tool, Mobility Modder, realizzato da Driver Heaven.


Commenti (14) 

RSS dei commenti
Ottimo articolo, era da un po' che speravo di imbattermi in una spiegazione tanto semplice quanto esaustiva.
Sarebbe opportuno, secondo me, integrare l'articolo anche con la parte dedicata alle Quadro e FireGL e parlare anche e soprattutto di come moddare le schede consumer, con esempi pratici a tuttotondo.
Ovviamente, solo su notebookitalia.it! smilies/cheesy.gif  
0

ipercaste

novembre 04, 2007

Scusa se mi immischio, ma la guida non è ancora ultimata: manca una pagina che verrà postata al più breve :wink: .
Tutto questo perchè le cose vanno sofferte fino in fondo smilies/cheesy.gif  
0

Whity

novembre 04, 2007

infatti è in arrivo proprio la parte dedicate alle professionali, che ho scritto ieri sera :wink:
in arrivo anche la tabella comparativa e la guida per modificare gli inf delle schede ati per installare i driver desktop sulle mobility  
0

ilanur

novembre 04, 2007

finalmente un articolo chiaro e semplice, che fa davvero chiarezza sulla questione schede grafiche. interessante anche la sezione sulla memoria..  
0

anto68

novembre 04, 2007

bella guida complimenti..  
0

bani23

novembre 04, 2007

... finalmente ... trovo un articolo serio ed esaustivo (ora attendo anche l'ultima parte professionale). Veramente grazie e complimenti ... approfitto dello spazio per lanciare un argomento in qualche modo corelato.
Cambio pc portatile ogni 3-4 anni dopo averlo spremuto e consumato. Questa volta però sono in crisi d'acquisto proprio perchè mi risulta difficile scegliere fra le varie workstation portatili attualmente disponibili. Il budget che ho destinato è consistente (3500euri).
Per lavoro sulla macchina farò girare software cad impegnativi (unigraphics nx 5), applicativi di office come applicativi di editing audio-video, il tutto con windows xp. L'esigenza nuova che ho questa volta è però di avere anche una machina bella proprio perchè con lei passerò una valanga di ore.
E proprio qui veniamo al punto. Ho posato gli occhi sulla ws della hp, della dell ma soprattutto sul mac book pro per il suo design.
Se fosse per il design avrei comprato direttamente il mac ma la domanda è: Nvidia Geforce 8600mgt montata dal mac o Nvidia Quadro fx1600 montata sia dal dell che dall'hp?  
0

Bonan

novembre 18, 2007

ma ovviamente la Quadro! Come schede video mobili per il cad sono le migliori  
0

enginher

novembre 18, 2007

Mi sono imbattuto per caso in questo articolo e devo dire che mi ha chiarito parecchie cose.. anche se mi fa sorgere ulteriori domande:
nella tabella comparativa si parla di
nm, Shader Model, Bus, Shaders (Px/Vx), Clock (Core/Mem)...
l'nm, nei portatili mi pare di aver capito che minore è e meglio è;
Il bus al contrario, maggiore è e meglio la scheda comunica col pc...

E gli altri? meglio se alti o se bassi? vi ringrazio in anticipo per la delucidazione.

Clark  
0

clark

dicembre 03, 2007

allora: cerco di chiarirti un pò le idee, nonostante l'argomento sia piuttosto complesso.
nm si riferisce al processo produttivo, misurato appunto in nanometri, quando è più basso si hanno ovviamente consumi minori e meno calore generato. quindi " più piccolo è meglio è".
il bus mi pare di capire che tu lo abbia capito da solo smilies/smiley.gif
il clock è la frequenza di funzionamento di core e memorie: più alto è, meglio è, ma attenzione, puoi paragonare il clock solo su modelli con lo stesso chip, altrimenti il paragone non ha senso.
shader model si riferisce alle librerie directx supportate: shader model 4.0 = directx10. shadermodel 3.0= directx 9.0c.
shaders: pixel shaders e vertex shaders sono "unità" che si occupano di gestire alcune istruzioni grafiche. più ce ne sono meglio è, ma anche qui dipende molto dal core; se ci fai caso gli ultimi modelli hanno una struttura a shaders unificati. smilies/smiley.gif ciao spero di averti chiarito qualche dubbio
ilanur  
0

ilanur

dicembre 04, 2007

ahem, però in effetti ora che mi ricordo, sotto la tabella c'è una spiegazione per ogni voce :confused:  
0

ilanur

dicembre 04, 2007

ahem, però in effetti ora che mi ricordo, sotto la tabella c'è una spiegazione per ogni voce :confused:

Si, avevo visto le spiegazioni, ma non ci avevo capito molto... ora ho le idee più chiare! Grazie di avermi risposto  
0

clark

dicembre 04, 2007

Salve, ho compratto un Dell Latitude D830 con Quadro 140M.
Non ho capito bene, leggendo il vostro articilo, se i drivers che non consigliate in genere sono quelli della casa produttrice della scheda o del notebook. Ovvero, quali drivers dovrei usare io? E moddare sarebbe come flashare? Non fa scadere la garanzia?  
0

Sir Joe

dicembre 23, 2007

tu avendo già una quadro non avresti alcun motivo per moddarla. comunque non su tutte le serie di schede video è possibile quell'operazione. si perde la garanzia ovviamente, come per l'overclock.
i driver che consigliamo sono quelli ATI, NVIDIA, ma per le quadro ci sono driver specifici, dovresti trovarli direttamente nel sito NVIDIA.  
0

ilanur

dicembre 24, 2007

Ciao a tutti volevo chiedervi una info, sto per acquistare un notebook ma non mi intendo molto e andando in giro nei centri commerciali (media world, trony, euronics ecc...) piuttosto che chiarirmi le idee me le sto confondendo. Io vorrei un notebook di fascia media con budjet di 500€ / 550€ con cui magari riuscire a far girare qualke gioco (tipo pes o roba simile). Potete consigliarmi qualcosa? Ad esempio:

- NOTEBOOK CQ60-425SL
Processore AMD Athlon 64 X2 QL-65 (2100 Mhz, 1MB L2 Cache, Mhz FSB)
RAM 4096 MB
HD 500 GB
Scheda video NVIDIA GeForce 8200 fino a 1407
Webcam
Wlan 802,11 b/g
499€


-ACER AS5738ZG
Processore Intel Pentium T4200 (2 Ghz, cache L2 da 1 MB)
RAM 4096 MB DDR3,
HD 320 GB,
Scheda grafica nVidia G105M con 512 MB dedicata
Wlan 802.11
449€

- ACER AS5738G-654G32MN
Processore Intel Core Duo T6500 (2,1 Ghz)
RAM 4 GB ddr3,
HDD 320 GB
Scheda video NVIDIA G105M (512 MB dedicata)
wi-fi
549€

Questi sono 3 che ho visto, ovviamente accetto pareri e magari anche eventuali consigli su cosa prendere e cosa evitare anche considerando altri notebook.
Grazie per l'aiuto.  
0

anto.bit

ottobre 07, 2009

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy