Fujitsu Lifebook AH42, E734, E744 e E754Oltre al nuovo ultrabook convertibile Lifebook TH90/P (T904/H in altri mercati) e al Lifebook AH90/P Grannote, Fujitsu ha anche presentato il portatile Lifebook AH42/M, un 15 pollici ora equipaggiato con Intel Pentium di ultima generazione, e i notebook professionali Lifebook E734/H, E744/H ed E754/H, accomunati dallo stesso design e la stessa dotazione hardware ma differenti per diagonale.


Recentemente, Fujitsu ha presentato due nuovi portatili, l'ultrabook convertibile Lifebook TH90/P (altrove commercializzato anche con la sigla T904/H) e il Lifebook AH90/P Grannote, destinato agli utenti meno giovani. Al fianco di queste novità però ha introdotto anche la versione aggiornata del Lifebook AH42/M, un portatile economico adatto a un utilizzo all-round grazie al suo ampio display da 15.6 pollici con risoluzione HD.

Fujitsu Lifebook E734

Equipaggiato con un quantitativo di RAM variabile da un minimo di 4 a un massimo di 16 GB, con un hard disk tradizionale da 750 GB, comprende ora anche il nuovo processore Intel Pentium 3558U da 1.7 GHz, con architettura Haswell di ultima generazione. Il Lifebook AH42/M offre anche 3 porte USB 3.0, una USB 2.0, un'uscita video HDMI, plug RJ-45, moduli Gigabit Etherent LAN, Wi-Fi e Bluetooth 4.0 e una batteria da 24 Wh ed è già disponibile in Giappone a un prezzo di 124.800 yen, pari a circa 1235 dollari.

Completamente nuovi sono invece i Lifebook E734/H, E744/H ed E754/H, dedicati ai professionisti. I notebook condividono lo stesso chassis caratterizzato da un design dalle linee sobrie e squadrate e realizzato in policarbonato ma con piano tastiera e cover ricoperti da una lastra di lega di alluminio che ne migliora il look e resiste meglio a graffi e ditate e la stessa piattaforma hardware, che comprende un Intel Core i5-4300M. Fujitsu al momento non ha rilasciato altri dettagli tecnici, sappiamo solo che i Lifebook E734/H, E744/H ed E754/H differiscono tra loro unicamente per la diagonale, pari rispettivamente a 13.3, 14 e 15.6 pollici, mentre dalle prime foto ufficiali si può vedere un sensore biometrico per la lettura delle impronte digitali e quello che probabilmente è un lettore per Smart Card.

La tastiera a isola invece presenta i singoli tasti bordati di rosso lungo il perimetro, una soluzione che, secondo Fujitsu, non è solo estetica ma ergonomica, perché aiuta a individuarli più facilmente, aumentando la produttività. Il produttore nipponico al momento non ha inoltre reso noti i tempi di arrivo sul mercato né i prezzi di questi portatili, né ha specificato se saranno destinati unicamente al Giappone o arriveranno anche in altre nazioni.

Commenti