Home News Ecco a voi Asus Ecobook: il notebook di bambù

Ecco a voi Asus Ecobook: il notebook di bambù

ImageAsustek utilizza il legno di bambù, cibo preferito dei panda, per la costruzione del suo Ecobook. Un design innovativo e caldo che farà concorrenza all'ondata di notebook neri o argento che sta sommergendo il mercato.

Crave ha pubblicato in esclusiva una serie di fotografie che ritraggono un futuro notebook di Asustek (nota al pubblico con il suo marchio di vendita diretta, ASUS): l'Ecobook andrà ad arricchire, con la sua originalità, il parco macchine del produttore taiwanese. Il laptop rappresenta, dopo la fortunata serie Lamborghini VX, la seconda volta in cui Asus si cimenta sul tema del design e dello stile dei notebook, consapevole che il suo sforzo verrà premiato, ancora una volta, dal rinnovato interesse del pubblico. Nel recente passato, infatti, Asustek, seguendo l'esempio di Tulip con i notebook Ego, ha realizzato portatili caratterizzati da un elegante, quanto innovativo, rivestimento in pelle.

Questa volta però Asus tenta di comunicare un messaggio eco-friendly, pensando ad un notebook di legno. Ciascun modello del futuro Ecobook sarà, infatti, costruito utilizzando un unico pannello di legno di bambù come rivestimento del case, offrendo così non soltanto il vantaggio di essere completamente biodegradabile, in quanto materiale ecologico, ma anche la possibilità di essere facilmente intercambiabile o sostituibile, se danneggiato o rotto, così come siamo abituati con i cover dei nostri telefoni cellulari.

Image

Tra le nuove features, spicca per originalità il design del touchpad: prendendo spunto dai display dei cellulari di ultima generazione, il touchpad dell'Asus Ecobook presenta un'ampia superficie di azione, aumentata del 150% rispetto a quelli tradizionali, per offrire all'utente la possibilità di scrivere e digitare non soltanto con le dita, come siamo comunemente abituati, ma anche con l'uso dello stilo in dotazione. Inoltre, i LED che indicano lo stato di alcuni componenti del laptop, come il livello della batteria, la disponibilità di reti wireless ed altro, sono posizionati sotto la superficie del touchpad e sono visibili solo se illuminati. L'azienda taiwanese spiega che con questa soluzione è riuscita a ridurre notevolmente i costi di costruzione ed assemblaggio dei LED esterni.

I tasti della keyboard hanno un look che ricorda molto l'aspetto dei giunchi di bambù allineati ed impilati tra loro, mentre il legno appare inciso in prossimità delle diverse porte. Da notare la presenza, nella parte alta della tastiera, del grande tasto circolare PowerGear, per la gestione delle opzioni dirisparmio energetico del laptop, che si illumina di luce rossa o verde a seconda di quanta alimentazione si sta utilizzando.  

Le specifiche tecniche del nuovo Ecobook non sono ancora disponibili, mentre Asustek assicura che il nuovo prodotto sarà sul mercato non prima del 2008, quando il suo design e la scelta dei componenti hardware saranno ormai decisi. A questo proposito, infatti, non è possibile neanche azzardare un'indicativa valutazione economica, in quanto i costi saranno strettamente legati alla scelta dei materiali e dell'equipaggiamento hardware.

Commenti (1) 

RSS dei commenti
proprio bello, l'importante è non lavorare in uno zoo tra i panda smilies/cheesy.gif  
0

Piccolapes

marzo 14, 2007

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy