Home News CES 2008: E-Lead NoahPad sfida Eee PC di Asus

CES 2008: E-Lead NoahPad sfida Eee PC di Asus

ImageE-Lead NoahPad racchiude nelle dimensioni di un subnotebook un numero davvero impressionante di idee innovative. Sara' disponibile da Marzo per un prezzo prossimo a quello dell' Asus Eee PC.

E-Lead Electronics è un'azienda taiwanese specializzata in elettronica per auto che si è voluta cimentare con la realizzazione di un laptop-low cost. E' nato così l'originalissimo E-lead NoahPad, un subnotebook con display ruotabile di 360° e un innovativo sistema di input denominato "Noahpad human machine interface(HMI)", sviluppato dal team di ricerca e sviluppo di E-lead durante due anni e mezzo di lavoro.

{multithumb}Nonostante il produttore si ostini a definirlo UMPC, sarebbe preferibile parlare di UMD (Ultra Mobile Device). Non per pignoleria, ma perché ormai Intel è riuscita a ricondurre l'uso dell'acronimo UMPC ai soli dispositivi basati sulla sua piattaforma Ultra Mobile, mentre E-lead NoahPad impiega una CPU VIA C7 da 1GHz.

Image
Image
Image

Il sistema di input è composto da due ampi touchpad quadrati (7cm di lato) che possono essere utilizzati alternativamente come una tastiera QWERTY o come un unico grande touchpad. Questo accorgimento permette al NoahPad di avere una tastiera e al contempo un touchpad di grandi dimensioni pur con dimensioni inferiori a quelle dell'Asus Eee PC. Si tratta di una sorta di "split keyboard", una tastiera caratteristica di alcuni UMPC, come il Samsung Q1 Ultra, disposta ai due lati dell'apparecchio per consentire di digitare con i pollici mentre lo si impugna con ambedue le mani.

Il subnotebook di E-lead mira a diventare il "secondo computer", un computer tascabile da portare con sé e da usare in tutte quelle occasioni in cui non si dispone di un PC fisso o di un notebook. Lo schermo ruotabile di 360° permette di passare da "Laptop Mode" a "Palmtop Mode" in pochi secondi. In questa seconda configurazione, lo schermo è ripiegato sul fondo del dispositivo, ma l'utente potrà comunque utilizzare la tastiera, intuendo la posizione dei pulsanti grazie ad una tastiera virtuale proiettata in sovraimpressione sul display. La sua ecletticità e flessibilità gli consentirà una pluralità di usi differenti: come navigatore GPS, come digital photo frame o comelettore multimediale, solo per citarne alcuni.

Lo schermo ha una diagonale di 7 pollici, analogamente all'Asus Eee PC, tuttavia è possibile dire che l'area virtuale è di 10 pollici (su cui è possibile scorrere tramite una tecnologia di virtual screen).

Altre caratteristiche del Noahpad finora note sono 512 MB di memoria RAM (che escludono automaticamente l'utilizzo di Windows Vista), 30 GB di disco fisso, e sistema operativo Ubuntu 7.10 di default, od in alternativa, pienamente compatibile, Microsoft Windows XP. Per quanto riguarda la batteria, probabilmente si avrà l'ausilio di un pack esterno, in quanto quella interna dovrebbe essere così minuta da non poter garantire una durata sufficiente per la maggiorparte dei tasks. Sembra assente la connettività Bluetooth, mentre potrebbe essere probabile l'utilizzo di un Dongle USB per il wireless.  

Il prezzo è ancora sconosciuto, ma il produttore parla di "stessa categoria di prezzo dell'Eee PC di Asus", facendoci intendere che potrebbe aggirarsi sui 500$.

In conclusione E-lead NohaPad è sicuramente un prodotto da tenere sicuramente d'occhio: la fortuna di Asus con l'Eee PC è stata senz'altro catalizzata dall'assenza di concorrenti diretti, ma con l'arrivo di nuovi sistemi, dotati di tecnologie originali e di un aspetto altrettanto accattivante, si potrebbe riaprirela partita per il dominio sul segmento di mercato dei laptop low-cost consumer.

 
 

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy