Home News CeBIT 2008: subnotebook Clevo. UMPC o laptop low cost?

CeBIT 2008: subnotebook Clevo. UMPC o laptop low cost?

ImageClevo esibisce al CeBIT 2008 il suo primo subnotebook, passato inosservato a causa di uno scambio di identità con il tablet convertibile TN120R. Sarà un UMPC o un netbook Atom destinato a fare concorrenza all'Asus Eee PC?

Quello non è il  tablet convertibile Clevo TN120R! È stata la nostra reazione immediata quando abbiamo visto le foto pubblicate da SlashGear. Il dispositivo portatile immortalato nella galleria fotografica non è un tablet convertibile da 12 pollici, ma un subnotebook con un display di diagonale di gran lunga inferiore.

{multithumb}Le dimensioni dello chassis e la spessa cornice laterale che circonda lo schermo ci fanno supporre che possa trattarsi, invece, del primo barebone di UMPC o Netbook prodotto da Clevo, uno dei più noti Original Design Manufacturer (ODM) taiwanesi. Sullo sfondo, i barebone per mobile gamestation Clevo M570TU e M860TU.

Image
Image
Image

Il tablet Clevo TN120R  ha un aspetto completamente diverso, caratterizzato da un display touchscreen da 12.1 pollici con risoluzione WXGA di 1280x800 pixels con stilo digitizer inclusa. Esso è basato su piattaforma Intel Santa Rosa con chipset GM965 e grafica integrata Intel GMA X3100 e può essere configurato con un processore a scelta da Intel Celeron M 530/540/550/560 di fascia bassa sino alle nuovissime CPU con core Penryn Mobile e processo produttivo a 45 nanometri. Tra queste figura anche la CPU top di gamma  Intel Core 2 Duo T9500 a 2.6GHz, con 6MB di cache L2.

Un portatile eccezionale, ma non certo una novità assoluta nel panorama del mobile computing. L'apparecchio esibito al CeBIT invece è un prodotto ben più interessante: un barebone che consentirà anche ai piccoli assemblatori di mettere sul mercato il loro subnotebook, facendoci intendere che con l'arrivo della piattaforma Intel Centrino Atom ci sarà un'autentico boom di prodotti appartenenti a questa categoria. 

Fra qualche mese, non solo Asus, MSI, HP, Dell, Acer e gli altri grandi PC vendor saranno in grado di presentare al pubblico dispositivi basati sulla neonata piattaforma Intel, ma anche i piccoli produttori potranno competere su questo campo grazie a questo barebone Clevo.

Finora abbiamo volutamente parlato di "subnotebook" perché non disponiamo delle specifiche tecniche di questo prodotto: le fonti hanno erroneamente elencato le caratteristiche tecniche del tablet convertibile Clevo TN120R e non ci consentono di capire se citroviamo davanti ad un UMPC o ad un netbook (denominazione recentemente data da Intel alla categoria dei laptop low-cost).

Qui di seguito confrontiamo Clevo TN120R, Asus Eee PC e il nuovo subnotebook Clevo:  

Image
Image
Image

Le evidenti somiglianze estetiche con l'Asus Eee PC ci inducono a pensare che possa trattarsi di un netbook: stesso touchpad di dimensioni ridotte, stesso layout di tastiera, ampi fascioni laterali lasciati liberi dal piccolo schermo e utilizzati dai progettisti per integrare gli altoparlanti. 

Le differenze rispetto all'Eee riguardano la presenza di un display ruotabile che permette di usare il dispositivo come un tablet, di un lettore di impronte digitali e di finiture più eleganti, con un rivestimento lucido decorato con un motivo geometrico.

Vi aggiorneremo appena emergeranno informazioni più sicure su questo notebook. 

 

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy