La APU AMD A10-7300 (Kaveri) nel nuovo HP Envy M6 TouchsmartLe APU AMD Kaveri, le prime ad implementare tecnologie di tipo HSA (Heterogeneous Systems Architecture), starebbero per arrivare anche nei portatili, dopo che a gennaio erano state presentate esclusivamente le controparti per desktop. A rivelarlo un documento PDF legato al notebook HP Envy Touchsmart M6.

Una rivelazione assai interessante arriva come sempre dalla Rete: analizzando la "Guida a manutenzione e servizio" del portatile HP Envy Touchsmart M6, si è infatti scoperto che presto il notebook, attualmente equipaggiato con una APU AMD A10-5750M, sarà aggiornato con un nuovo processore AMD A10-7300. La novità? La APU in questione apparterrebbe alla famiglia Kaveri, annunciata da AMD lo scorso gennaio, ma inizialmente soltanto per i desktop.

Chipshot delle APU AMD Kaveri nelle versioni BGA e standard

Le APU AMD Kaveri sono basate su architettura Steamroller, la prima in assoluto del chipmaker californiano a supportare pienamente il cosiddetto heterogeneous computing. Grazie all'implementazione di nuove tecnologie come hUMA (heterogeneous Uniform Memory Access) e hQ (heterogeneous Queuing), Kaveri è infatti in grado di consentire la totale condivisione tra CPU e GPU della memoria virtuale, con ricadute significative sulle prestazioni globali, anche se c'è da dire che il supporto alle nuove funzionalità non sarà automatico e che anzi gli sviluppatori che vorranno avvantaggiarsi dell'heterogeneous computing dovranno riscrivere completamente le proprie applicazioni, un'operazione che richiederà qualche anno di transizione.

AMD Kaveri è la prima vera APU AMD di fascia medio-alta

 

Al di là di questo comunque Kaveri introduce anche nuovi sottosistemi grafici basati su architettura GCN (Graphics Core Next) capaci di prestazioni superiori del 50 % rispetto a quelle ottenibili con le GPU integrate nelle APU attuali, un processo litografico a 28 nm che dovrebbe garantire un salto prestazionale consistente, consumi molto più contenuti e soprattutto le tecnologie TrueAudio e Mantle. La prima sostanzialmente prevede l'integrazione di un DSP (Digital Signal Processor) all'interno della GPU, per svolgere al posto di quest’ultima i calcoli di tutto ciò che concerne la riproduzione e il processo dell'audio, migliorandone la qualità finale, mentre Mantle è invece il nome di un nuovo set di librerie grafiche di basso livello sviluppate da AMD in collaborazione con DICE, che promettono ottimizzazione e compatibilità maggiori rispetto alle Direct3D.

AMD A10-7300 è un quad-core con frequenza di 2 GHz, che però può salire dinamicamente fino a 3.2 GHz, con un TDP di soli 19 Watt. Non si hanno ancora indicazioni temporali sulla disponibilità di queste nuove APU, ma stando alla roadmap ufficiale AMD dovrebbero arrivare verso l'ultima parte dell'anno.

Via: CPU-World

Commenti