Home News Android 4.3 Jelly Bean ufficiale. Cosa cambia?

Android 4.3 Jelly Bean ufficiale. Cosa cambia?

Android 4.3: cosa cambia?Poche ore fa, Sundar Pichai, capo delle divisioni Android e Chrome in Google, ha presentato il nuovo Android 4.3 Jelly Bean. Sarà preinstallato nel nuovo Nexus 7 e proposto come aggiornamento nei dispositivi Nexus in commercio (e non solo). In questa notizia troverete tutte le novità sul nuovo sistema operativo.

Il nuovo Nexus 7 di Google sarà il primo dispositivo fornito di Android 4.3 Jelly Bean, ma l'azienda di Mountain View inizierà a distribuire da oggi l'aggiornamento del software su alcuni dispositivi già esistenti.

I terminali (smartphone e tablet) candidati all'update ad Android 4.3 sono Samsung Galaxy Nexus, Google Nexus 4, il vecchio ed originale Google Nexus 7 e il tablet Nexus 10. Secondo Google, ci saranno presto aggiornamenti anche per HTC One e per lo smartphone Samsung Galaxy S4 Google Edition, ma in questo caso gli update saranno gestiti direttamente da HTC e Samsung e non da Mountain View.

Android 4.3

Android 4.3

OpenGL ES 3.0 e Bluetooth Smart

Grazie alla build di Android 4.3 diffusa prima dell'annuncio, sapevamo già che il nuovo OS avrebbe supportato OpenGL ES 3.0 (che grazie alla tecnologia Texture compression migliora la grafica 3D nei giochi) , Bluetooth Smart Ready (Low Energy), un nuovo font di default, strumenti di notifica aggiornati (estesi anche ad applicazioni di terze parti) e tanto altro.

Android 4.3

DRM

Con la presentazione di oggi di Sundar Pichai, capo delle divisioni Android e Chrome di Google, possiamo aggiungere all'elenco delle novità anche delle nuove API DRM progettate per consentire alle società come Netflix di distribuire video HD a 1080p su dispositivi Android, senza aver noie di copyright. Netflix, infatti, sarà una delle prime aziende ad utilizzare le nuove API, assicurando quindi a breve l'arrivo di streaming a 1080p su Android.

Restricted Profile

Un altro aggiornamento riguarda i "profili utente con restrizione". Come Android 4.2, la nuova versione di Android permette di impostare più profili utente su un dispositivo ma ora si può anche limitare l'accesso alle applicazioni e ai contenuti su un singolo account. Questa funzione è chiamata Restricted Profile. Se quindi non volete che i vostri bambini utilizzino specifiche applicazioni/giochi sul tablet (perchè richiederebero contenuti in-app a pagamento), potete bloccarne l'accesso.

Android 4.3

Tra le tante novità in programma, Google ha reso più facile l'immissione di testo e più veloce lo switch tra i profili. Ha aggiunto nuove lingue, ha rinnovato il tastierino numerico che ora fornisce suggerimenti per la ricerca dei contatti e prevede caratteri speciali, ha introdotto la funzione Scanning always available (scansione sempre disponibile), che permette al telefono di utilizzare i servizi di localizzazione di Google anche se il Wi-Fi è disattivato. Così le app non dovranno più richiedere l'attivazione del Wi-Fi per ottenere coordinate più precise.

Fotocamera

Naturalmente è stata confermata anche una nuova interfaccia per la fotocamera (menù ad arco), già introdotta in HTC One e Samsung Galaxy S4 Google Edition, Tutto sommato si tratta di un aggiornamento minore, che spiega anche il motivo per cui non è stato chiamato Android 5.0 Key Lime Pie. L'esperienza utente complessiva in Android 4.3 dovrebbe essere simile a quelle delle altre versioni di Jelly Bean.