Home News Nuovo Alienware M17X R4 (Ivy Bridge): prima recensione

Nuovo Alienware M17X R4 (Ivy Bridge): prima recensione

Alienware M17X R4: prima recensione Oltre al modello M14X R2, è stato testato in anteprima anche il fratello maggiore Alienware M17X R4, un possente 17 pollici dotato delle ultime soluzioni Intel per quanto riguarda le CPU e Nvidia o AMD per le schede video. Vediamo qual è stato il giudizio complessivo.

Anche Alienware M17X R4, come nel caso del modello più compatto M14x, ha subito un restyling che ha riguardato principalmente la piattaforma hardware, ora ancora più potente grazie all'integrazione delle ultime CPU Intel e delle nuove schede video Nvidia e AMD. Esteriormente, tranne alcuni particolari, è cambiato poco rispetto al modello dello scorso anno e in ogni caso i nostri colleghi di Notebookcheck sono convinti che, a livello qualitativo, sarebbe stato difficile fare di meglio.

Le misure non sono certo contenute, lo chassis misura 410 x 304 X 46 mm, con un peso di 4.4 Kg, ma vista la configurazione e l'ampio spazio necessario per raffreddare adeguatamente la componentistica non si poteva fare di meglio. I giudizi sulla qualità della tastiera e del touchpad sono del tutto allineati a quelli, ottimi, espressi per il modello M14X R2, così come nel caso della dotazione di porte e connessioni, del tutto equivalente a quella che troviamo sul modello più piccolo.

Grazie al maggior spazio disponibile inoltre qui troviamo anche una porta eSATA e un HDMI-In, mentre va sottolineato che le porte USB sono in totale 4 e tutte di tipo 3.0. Di buona qualità il display, disponibile anche con una risoluzione Full HD da 1920 x 1080 pixel e dotato di valori di luminanza e contrasto buoni e comunque nella norma. L'unico difetto riscontrato durante i test è l'eccessiva presenza di riflessi a causa del trattamento glossy del pannello. Anche in questo caso la versione testata non è quella più potente, essendo basata su una CPU Intel Core i7-3610QM da 2.3 GHz, 8 GB di RAM DDR3 a 1600 MHz, un hard disk da 500 GB e 7200 RPM abbinato a un'unità SSD da 64 GB e una scheda grafica dedicata AMD Radeon HD 7970M con 2 GB di RAM GDDR5. In goni caso, già così l'Alienware M17X R4 fa segnare prestazioni degne di nota.

Alienware M17x R4

La CPU pur appartenendo alla fascia economica dei Core i7, è staccata di poco rispetto alle versioni più costose, facendo segnare ad esempio un punteggio inferiore di circa l'8 % in Cinebench rispetto al modello superiore e più costoso, ragion per cui l'utente medio potrà facilmente essere già soddisfatto con questa configurazione, senza dover spendere di più. Discorso a parte per la AMD Radeon 7970M, una scheda video davvero potente, che ha fatto segnare un punteggio superiore di quasi il 70 % in 3DMark 11 rispetto alla Nvidia GeForce GT 675M ed ha permesso di far girare quasi tutti i giochi di ultima generazione a più di 30 frame al secondo, con settaggi massimi.

Grazie all'ampio spazio interno disponibile, Alienware ha inoltre potuto installare un ottimo sistema di raffreddamento che, a fronte di un rumore mediamente contenuto, ha permesso di tenere sottocontrollo le temperature di componenti così potenti, a tutto vantaggio della comodità d'uso, visto che il palm rest o il fondo non diventano mai così caldi da infastidire l'utente. Una menzione particolare spetta poi al sistema di altoparlanti Klipsch di cui è dotato il gaming notebook, che garantisce una qualità della riproduzione migliore rispetto a quella ottenibile con altri portatili.

Grazie alla batteria da 9 celle infine anche l'autonomia è accettabile. Ovviamente stiamo pur sempre parlando di un portatile destinato agli hard core gamer e dotato di una piattaforma hardware davvero potente, che necessita quindi di molta energia, ma in ogni caso in alcuni scenari i test hanno fatto registrare un'autonomia di circa 4 ore, più che accettabile per un gaming notebook da 17 pollici come questo. Il giudizio definitivo quindi è ampiamente positivo.

Alienware M17X R4 non è scevro da limiti, ad esempio per quanto riguarda dimensioni e peso, ma comunque se parliamo di prestazioni il portatile vale tutti i soldi che costa, ossia non molto visto che la versione base è proposta a 1499 euro comprensivi di IVA e spedizione, un prezzo che non fa che mettere maggiormente in risalto l'ottimo rapporto costo/performance di questo Alienware M17X R4.

Commenti (1) 

RSS dei commenti
Queste macchine sono un vero spettacolo, se ne vedono poche in giro.. Costano però troppo  
Darkstone18

Darkstone1

giugno 05, 2012

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy