Home News Il kit di eye tracking Tobii Rex e Gaze a 760 euro. Video

Il kit di eye tracking Tobii Rex e Gaze a 760 euro. Video

Tobii Rex e Gaze a 760 euro. VideoDopo il lancio al CES di Las Vegas, abbiamo potuto filmare dal vivo Tobii Rex, il dispositivo di tracciamento oculare che promette di cambiare la nostra esperienza di interazione con i computer. Vediamo come funziona.

Tobii, azienda svedese che si occupa da un decennio di Eye Tracking, propone una soluzione che consente di interagire con il computer mediante il solo sguardo. L'evoluzione è stata molto veloce e in pochi anni si è passati da ingombranti e costosissimi dispositivi di rilevamento a un piccolo device, sottile e adattabile anche ai notebook, che l'azienda aveva presentato all'ultimo CES di Las Vegas dello scorso gennaio, il Tobii Rex. A un mese di distanza, durante il CeBIT di Hannover conclusosi da poco, siamo riusciti a filmarlo e provarlo dal vivo per riportarvi qualche informazione e qualche considerazione d'uso.

Tobii Rex montato su un ultrabook Intel

Tobii Rex come dicevamo è un device piccolo e compatto, installabile alla base del display di un qualsiasi portatile e collegabile tramite una normale porta USB. Al suo interno sono alloggiati dei proiettori a infrarossi, due sensori di immagine e l'elettronica di controllo. In pratica il Rex funziona proiettando verso la testa dell'utente dei fasci di luce infrarossa, il cui riflesso nelle pupille viene rilevato dai sensori, che lo usano per stabilire posizione e movimento degli occhi con una precisione elevatissima. Tobii Rex funziona in collaborazione con le altre periferiche di input tradizionale come tastiere, touchpad e mouse. Con gli occhi infatti si sposterà il cursore nel posto desiderato, mentre con gli altri device si impartirà il comando vero e proprio. Potremo dunque cliccare sui pulsanti, sfogliare le pagine Web e persino controllare un videogioco senza dover spostare il mouse o dover riposizionare il dito sul touchpad.

Le nostre prime impressioni sono ottime. Tobii Rex è facilissimo da usare, si configura con una operazione di calibrazione che consiste nel fissare 9 punti sullo schermo, non richiede particolare concentrazione, non impone di tenere gli occhi eccessivamente sbarrati ma consente invece un'interazione molto semplice e naturale e, ciò che conta soprattutto, non sbaglia un colpo, è fluido ed assai preciso. Se avete visto i nostri video precedenti sulla tecnologia di tracciamento dello sguardo di Tobii e sulla sua integrazione con Windows 8, noterete che quest'ultima generazione ha apportato miglioramenti sotto vari profili, non ultimo quello dell'usabilità.

L'interno del Tobii Rex

Tobii inoltre ha sviluppato anche un SDK (Software Development Kit), chiamato Tobii Gaze, per consentire agli sviluppatori interessati di creare applicazioni ad hoc in grado di sfruttare le funzionalità del Tobii Rex o persino videogiochi. Nicolas Pezzarossa, direttore generale di Tobii Germany, sottolinea che il miglioramento della tecnologia è andato di pari passo con il miglioramento dell'efficienza produttiva, tanto che adesso è possibile produrre Tobii Rex in grandi volumi, riducendo di molto il prezzo. Se dunque alcuni anni fa apparecchiature di questo tipo, indirizzate principalmente ai disabili e alla ricerca di mercato, costavano ancora tantissimo, il kit di sviluppo con Tobii Rex e Tobii Gaze ha ormai un prezzo di 995 dollari, che al cambio fanno circa 760 euro, un costo certo ancora elevato ma sicuramente molto più accessibile rispetto al passato.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy