Home News Dentro un Samsung Galaxy Note 10.1

Dentro un Samsung Galaxy Note 10.1

Samsung Galaxy Note 10.1 smontatoAnche il nuovo tablet Samsung Galaxy Note 10.1 viene smontato e rivela un'ottima costruzione modulare, che consente una grande facilità di intervento in caso di guasti.

Questa volta tocca al recentissimo tablet Samsung Galaxy Note 10.1, che ha appena esordito sul nostro mercato, finire sotto gli attrezzi dei colleghi di iFixit per essere completamente disassemblato al fine di verificarne la facilità di manutenzione e riparazione in caso di necessità. Con i moderni device high-tech infatti, già preassemblati e spesso sigillati, si sta affermando sempre più una mentalità dell'usa-e-getta che mal si abbina però ai costi elevati che hanno mediamente i dispositivi ultramobili come smartphone e tablet.

iFixit invece tenta di diffondere una mentalità opposta, in cui è possibile, sapendo come fare e dove mettere le mani, riparare un terminale guasto o mal funzionante come accade con i normali computer desktop, ovviamente molto più facili da aprire e smontare per sostituire all'occorrenza un singolo componente o effettuare un upgrade. Il tablet ispezionato oggi è un interessante device capace di unire in sé le funzionalità di un tablet dotato di stilo con le capacità telefoniche tipiche di uno smartphone.

Galaxy Note 10.1 è caratterizzato da un design ultrasottile che lo rendono più compatto di un iPad di ultima generazione, grazie allo spessore di soli 8.7 mm. Il display è di tipo Super PLS, una variante proprietaria della tecnologia IPS, ha una diagonale di 10.1 pollici, anch'essa leggermente superiore a quella di un iPad, che è di 9.7 pollici, con un rapporto 16:9 e una risoluzione di 1280 x 800 pixel. La piattaforma hardware invece è costituita da un processore quad core Samsung Exynos 4412 a 1.4 GHz, abbinato a un massimo di 2 GB di RAM e a uno spazio di storage da 16, 32 o 64 GB, ulteriormente espandibili tramite memorie di tipo microSD.

Samsung Galaxy Note 10.1 a pezzi

Moduli WiFi, Bluetooth 4.0 e 3G (opzionale), fotocamera posteriore da 5 Mpixel e webcam anteriore da 2 Mpixel ne completano poi la dotazione, assieme al sistema operativo Google Android 4.0 Ice Cream Sandwich, dotato anche dell'interfaccia proprietaria Samsung TouchWiz. Il giudizio di iFixit è ottimo, l'unità infatti ha raggiunto un punteggio di 8 su una scala massima di 10 per quanto riguarda la facilità di intervento, grazie alla scelta di Samsung di adottare un sistema di apertura della scocca misto, con viti comuni e clip, queste ultime forse un po' fragili ma comunque semplici da aprire con i giusti strumenti, mentre all'interno si è optato per una modularità molto spinta e si trovano quindi un'enorme quantità di componenti connessi o tenuti assieme da viti e connettori fast-on, semplicissimi da sganciare.

Anche il display infine presenta il pannello distinto dal vetro protettivo e dalla cornice e non invece incollato ad essi tramite adesivo com'è capitato spesso di verificare in altri prodotti. Interessante infine notare che alcuni componenti interni sono coperti da protezioni che dovrebbero isolarli dalle radiazioni elettromagnetiche (EMI) e che svolgono al tempo stesso la funzione di dissipatori, grazie alla presenza di pasta termoconduttiva sulla faccia interna. Con la parziale eccezione della batteria da 7000 mAh e 25.90 Wh, bloccata da ben quattro cavi con connettore fast-on e qualche altro componente minore dunque il tablet Samsung Galaxy Note 10.1 si rivela assai valido anche nella concezione e consentirà ai suoi proprietari facili interventi di manutenzione che ne allungheranno la vita media.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy