Home Recensioni Recensione Toshiba Satellite A300

Recensione Toshiba Satellite A300

Toshiba Satellite A300Recensione del notebook Toshiba Satellite A300, nuovo nell'aspetto, con uno chassis ridisegnato, ma anche e soprattutto nei contenuti tecnici, con processori Intel Penryn e GPU ATI Mobility Radeon HD3650.

Acquisto

Toshiba opera in Europa da oltre trent'anni nel settore dell'elettronica di consumo: televisori, lettori ottici, dispositivi di storage e, ovviamente, notebook. L’offerta Toshiba per il segmento mobile, si articola in diverse famiglie di prodotti, destinate all’utenza business o a quella consumer. Nella prima categoria Toshiba schiera le linee Tecra e Portégé, con chassis in lega di magnesio e features avanzate per la sicurezza. La serie Qosmio, invece, è la soluzione proposta per l’utente domestico che cerca un'esperienza multimediale completa ed avvolgente, come quella che può offrire il modello G40, un desktop-replacement da 17 pollici High Definition.

Image

I notebook della famiglia Toshiba Satellite, invece, hanno un target di riferimento più marcatamente consumer, proponendosi come la soluzione ideale per chi cerca un notebook economico, una gamestation di alto livello o semplicemente un laptop versatile per il lavoro, lo studio, o per le attività quotidiane. E’ proprio in questo segmento che si colloca il Satellite A300, un computer portatile di fascia mainstream con uno spiccato profilo multimediale. Vogliamo ricordare che Toshiba propone una declinazione professionale della serie Satellite, denominata appunto Satellite Pro, con un focus specifico per l'ufficio e le piccole e medie imprese.

La serie Toshiba Satellite A300, lanciata ufficialmente a Marzo 2008, ma svelata da Notebookitalia in anteprima mondiale a Febbraio, rompe completamente con le precedenti generazioni di laptop Satellite, esibendo funzionalità innovative e un design originale e immediatamente riconoscibile, per alcuni dettagli ispirato alla macroserie Qosmio.

Ricordiamo che Toshiba Satellite A300 rappresenta il modello con fattore di forma da 15,4" di una più ampia gamma di notebook, che comprende anche i Satellite U400 e P300, rispettivamente da 13.3 e 17 pollici. Al momento non disponiamo di informazioni circa un possibile modello da gioco, Toshiba Satellite X300, che dovrebbe rimpiazzare l'attuale Satellite X200.

Il refresh delle serie consumer è avvenuto in concomitanza con l'aggiornamento della lineup professionale con le serie Satellite Pro, U400, A300 e P300, e con l’ingresso di un’inedita linea di notebook entry level Satellite Pro L300.

Da maggio, Toshiba ha reso disponibili i primi 4 modelli di Satellite A300 per il mercato italiano: tre hanno processore Intel Penryn (Satellite A300-1AK, Satellite A300-1BU e Satellite A300-1BV) ed uno è AMD-based (Satellite A300D-13G). Quest'ultimo è anche il più economico, con un prezzo di listino di 686,25€, mentre gli altri modelli oscillano fra i 773,75€ ed i 947,50€ (rif. listino Toshiba del 7 maggio 2008). Tutti sono dotati di almeno 3GB di RAM e di una scheda video dedicata ATI Mobility Radeon HD 3470 con 256MB di memoria dedicata.

La dotazione tecnica ed il prezzo non lasciano adito a dubbi: questa prima tranche italiana di Toshiba Satellite A300 ha un target marcatamente consumer e si colloca in fascia entry-level. In questo si differenzia dal modello in prova, caratterizzato da specifiche tecniche superiori sotto vari profili, dal modulo wireless 902.11 n alla scheda video ATI Mobility Radeon HD3650, per non parlare del lettore ottico HD-DVD. Satellite A300 con una simile configurazione sono già disponibili in altri Paesi europei e non escludiamo che possano essere introdotti anche in Italia nelle prossime settimane.

Design e qualità costruttiva

Con i nuovi portatili della serie Satellite, Toshiba rivoluziona l'estetica dei suoi notebook dedicati alle esigenze del pubblico consumer, dalla famiglia allo studente. Lo chassis lucido, i due altoparlanti tondi posizionati ai vertici della tastiera, la linea bombata e la totale assenza di spigoli segnano una frattura rispetto allo stile precedente.

Image

Toshiba questa volta ha osato: il design del nuovo Satellite A300 è più azzardato di quello della serie Satellite A200, più originale e morbido, più appariscente. Abbandonata la classica colorazione nero-argento, si passa al grigio metallizzato. Le forme si fanno più audaci e vengono introdotte nuove soluzioni tecniche volte a migliorare l'aspetto rendendolo meno monotono.

Image

Image

Image

Ci riferiamo in primo luogo alla finitura Fusion, un denso rivestimento lucido che dona al case una particolare gradevolezza alla vista ed al tatto, oltre a proteggerlo dai graffi e dall'usura. Anche la tastiera è stata sottoposta allo stesso trattamento, amalgamandosi meglio con il resto dello chassis. Il suo unico svantaggio è quello di trattenere le impronte digitali e di attirare la polvere.

Image

Questo genere di rivestimento è stato introdotto inizialmente sui notebook HP Pavilion con il nome di Imprint Finish ed ha riscosso un crescente successo, tanto che moltissimi degli ultimi PC portatili destinati al mercato consumer ne fanno sfoggio. Asus, ad esempio, ne ha fatto uso sul modello M50Sv, che con il Satellite A300 di Toshiba condivide destinazione d'uso e, per certi versi, caratteristiche tecniche.

Il rivestimento glossy permette di inglobare al suo interno decorazioni di vario tipo, dal più semplice motivo geometrico fino alla composizione più intricata e colorata. Toshiba ha scelto un pattern a linee orizzontali di vario spessore, denominato Horizon: basta a movimentare la superficie del dorso e del poggiapolsi senza risultare troppo appariscente.

Non mancano tanti piccoli dettagli di stile che contribuiscono a dare quel tocco di originalità in più che non guasta, come la barra multimediale composta da sei Easy Keys a sfioramento retroilluminati, il touchpad sotto traccia, indistinguibile dal palm rest se la sua superficie non fosse ruvida al tatto e non fosse evidenziata da un LED orizzontale, i due altoparlanti emisferici marchiati Harman Kardon, etc.

Image

Image

Image

La vocazione multimediale di questo laptop è rimarcata dalla presenza della suite Toshiba EasyMedia, comprendente tutta una serie di features e applicazioni indirizzate a rendere ancora più semplice ed intuitiva la visione di un film o l'ascolto di un brano musicale: Dolby Sound Room, ExpressMedia Player (Instant ON), pulsanti multimediali, webcam e il microfono integrato, etc.

L'assemblaggio è accurato, i materiali impiegati sembrano resistenti. Solo un uso prolungato per alcuni mesi potrebbe darci rassicurazioni in tal senso, ma il telaio dà una sensazione di robustezza e non flette esercitando una pressione con le mani. Lo schermo si apre ruotando attorno ad una cerniera progettata in modo del tutto simile a quella del MacBook di Apple e si richiude sulla base per mezzo di un piccolo magnete.

Image

Image

Image

Considerando il suo peso e le sue dimensioni, il nuovo Toshiba Satellite A300 non è indicato per frequenti spostamenti, ma riteniamo che riesca comunque a garantire una sufficiente mobilità. Prodotti di questo genere sono indirizzati soprattutto all'ambito domestico, nel quale le capacità multimediali e le prestazioni rivestono un ruolo fondamentale anche a scapito di portabilità ed autonomia.


Commenti (8) 

RSS dei commenti
prossimamente Test, batteria e accessibilità-disassemblaggio  
0

Staff

maggio 09, 2008

Ciao, vorrei chiedere come sempre la sezione temperature e rumorosità.....ultimamente un pochino tralasciato smilies/wink.gif .

Grazie, Whity smilies/smiley.gif  
0

Whity

maggio 09, 2008

ciao Whity :wink:

anche la sezione temperature e rumorosità è coming soon  
0

Dgenie

maggio 09, 2008

mi piace un sacco il nuovo design. anche se sarà soggetto a impronte..
peccato potevano fare anche un touchpad dual mode come nell'asus m50. bellissima la recensione..come sempre smilies/smiley.gif  
0

creed

maggio 09, 2008

bello,non c'è che dire. un pò voluminoso, ma i notebook Toshiba sono cosi'
non ho capito se per mettere questo nuovo touchpad hanno dovuto togliere il touchpad dual mode  
0

enginher

maggio 10, 2008

a quale modello corrisponde la ATI Mobility Radeon HD 3650 delle nvidia?  
0

valerio17

maggio 11, 2008

credo che è pari livello delle Nvidia GeForce 8500M GT e Nvidia GeForce 9500M GS  
0

Sid

maggio 11, 2008

Batteria: Li-Ion da 50000mWh


Non c'è uno Zero di troppo?

credo che è pari livello delle Nvidia GeForce 8500M GT e Nvidia GeForce 9500M GS


Uhm forse intendevi la 8600GT... Ma una 3670 non la vedremo mai sui notebook?

Infine... scusate l'OT ma come mai le case produttrici di notebook fanno vedere le loro preview sui modelli Centrino2 e niente sulla piattaforma Puma? Io sarei anche un bel pò incuriosito!!! smilies/sad.gif  
0

Peca_s

maggio 11, 2008

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy