Home News Microsoft vieta Windows XP sui netbook ibridi

Microsoft vieta Windows XP sui netbook ibridi

Microsoft vieta Windows XP sui netbook ibridiEntro la fine del mese di giugno, MSI dovrà ritirare dal mercato il netbook Wind U115 con Windows XP, dopo che Microsoft ha vietato l'installazione del suo vecchio OS su tutti i netbook con storage ibrido.

Dalle ultime indiscrezioni, possiamo sicuramente desumere il pensiero di Microsoft nei confronti dei netbook. E' il caso dei mininotebook provvisti di sistema operativo Windows XP, i quali dovranno sopportare specifiche restrizioni hardware (come 1GB di memoria massimo, non più di 160GB di capacità dati, etc etc) per poter integrare l'OS Microsoft. Anche se l'azienda di Redmond ha recentemente autorizzato la presenza di un hard disk da 160GB massimo o un disco SSD da 32GB, Microsoft ha dichiarato nel corso del Computex 2009 che il sistema operativo Windows XP non potrà essere installato su uno storage ibrido (SSD + hard disk).

MSI Wind U115

Uno dei netbook nell'occhio del ciclone è sicuramente MSI Wind U115 Hybrid, l'unico modello attualmente in commercio a possedere una soluzione storage ibrida, più volte citato per la sua elevata autonomia di lavoro. Microsoft ha così informato MSI che avrà tempo sino alla fine di giugno per ritirare dalla vendita il suo netbook Wind U115 con Windows XP. Se dunque siete interessati al suo acquisto, non potete temporeggiare a lungo. Se MSI desidererà proseguire la commercializzazione del suo Wind U115, dovrà installare un altro sistema operativo.

Dal momento che Windows Vista non risulta molto adatto alle prestazioni di un netbook, MSI potrebbe aspettare il lancio di Windows 7 per proporre una nuova versione di Wind U115, con questo nuovo OS. L'alternativa sarebbe, come è logico, l'installazione di una distribuzione Linux o dell'ormai popolarissimo Google Android. Per quanto riguarda Microsoft e i netbook, ricordiamo che la società desidera cambiare il termine che contraddistingue la gran parte di questi mini PC mobile, che Windows 7 non è al momento compatibile con i processori ARM e che la CPU Atom di prossima generazione, Pineview, non è compatibile con Windows 7 Home Premium.

Sottolineamo inoltre che Microsoft ha rivelato le specifiche hardware dei modelli di netbook autorizzati ad installare Seven ed ha inoltre eliminato il vincolo sulle tre applicazioni massime attive contemporaneamente su Windows 7 Starter.

 

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy