Home News Batterie al Litio piu' sicure e con ricarica ultraveloce

Batterie al Litio piu' sicure e con ricarica ultraveloce

ImageBoston-Power Sonata, la batteria agli ioni di Litio di seconda generazione, promette tempi di ricarica rapidissimi e una maggiore sicurezza. Presto sui notebook HP.

Quasi un anno fa Boston-Power, una società impegnata nella ricerca e innovazione dei sistemi di alimentazione per dispositivi portatili, aveva annunciato di essere prossima al rilascio di una nuova generazione di batterie agli ioni di Litio chiamata Sonata.

{multithumb}ImageOggi riappare sulle pagine di CNet  Christina Lampe-Onnerud, CEO dell'azienda, per darci notizia che le prime batterie Boston-Power Sonata sono pronte e che HP rilascerà un notebook che ne farà uso. Nell'intervallo di tempo fra i due annuncia, Boston-Power ha raccimolato investimenti per 45 milioni di dollari, che,sommati ai circa 20 milioni di dollari del 2006, fanno un totale di 65 milioni di dollari.

Cosa ha attirato così ingenti capitali? La promessa di una nuova generazione di batterie al Litio a ricarica veloce e, soprattutto, indenne ai difetti sfociati nella campagna di richiamo delle batterie prodotte da Sony nel 2006. 
L'intento di Boston-Power è, infatti, quello di riuscire a costruire delle batterie che abbiano una durata superiore, un tempo di ricarica più veloce, ed una maggiore sicurezza rispetto alle batterie convenzionali.

Manipolando la composizione delle celle al Litio, i ricercatori sono riusciti a costruire una batteria per notebook da 4.4 ampere-ora, che è già un ottimo risultato confrontandolo con quelle attuali da 2.6 ampere-ora. Per quanto riguarda i tempi di ricarica invece, basterebbero solamente 30 minuti per ricaricare queste batterie per 4/5 della loro capacità totale. Prestazioni ragguardevoli, dal momento che per ricaricare le batterie attuali, di minore capacità, è necessario aspettare per oltre il doppio del tempo.

ImageAltri miglioramenti hanno coinvolto il profilo della durata nel tempo e della sicurezza: le batterie Sonata avrebbero un ciclo di vita di ben 3 anni e dispongono di un involucro di metallo capace di rimanere integro anche in caso di corto circuito e di un sistema che permette di spegnere ed isolare la batteria in caso di imminente pericolo di fiamme o calore intenso, come nel caso di un incendio, per evitare il pericolo di una esplosione.

Tante innovazioni, quindi, che potrebbero presto essere disponibili per il grande pubblico; un accordo con la cinese GP Batteries  permetterà di immettere sul mercato un volume di un milione di batterie ogni mese, a partire dalla fine del 2008.

 

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy