Home News ASUS Padfone 1 aggiornato a Jelly Bean. Padfone 3 al MWC 2013?

ASUS Padfone 1 aggiornato a Jelly Bean. Padfone 3 al MWC 2013?

ASUS Padfone 1 aggiornato a Jelly Bean. Padfone 3 al MWC 2013?ASUS Italia ci informa che il prossimo 6 febbraio i Padfone 1 italiani saranno aggiornati via FOTA ad Android 4.1 Jelly Bean. Intanto si parla di una nuova versione di ASUS Padfone al MWC 2013? C'è qualcosa di vero?

Approfittiamo di questa notizia per riportarvi le ultime informazioni sulla linea di prodotti ASUS Padfone, che attualmente conta due modelli, Padfone 1 e Padfone 2, quest'ultimo lanciato tre mesi ma già tra i dispositivi più venduti con quasi un milione di unità in tutto il mondo.

Asus Padfone smartphone

Partiamo dal dispositivo più vecchio, anche se nato meno di un anno fa, il primo ASUS Padfone. L'azienda taiwanese ha deciso di aggiornare il primo smartphone ad Android 4.1 Jelly Bean, che verrà distribuito via FOTA a partire dal 6 febbraio. In questo caso non si tratta di indiscrezioni, in quanto l'informazione arriva direttamente da ASUS Italia, che ha deciso di comunicarlo questa mattina a tutti gli utenti con le seguenti parole:

"Ci siamo! Lo attendevate con ansia e noi più volte vi avevamo rassicurati affermando che il rilascio fosse ormai imminente... Infatti eccoci qui con la data! L'update a Android 4.1 JB per Padfone verrà distribuito via FOTA a partire dal 6 febbraio. Di seguito le note di rilascio che accompagnano questo firmware:

Upgrade a Android 4.1.1
Migliorato il Dizionario Istantaneo
Migliorata la funzione di anteprima della fotocamera
Migliorata la Clipboard
Migliorato Gestione File

Poco dopo il rilascio via FOTA il firmware sarà scaricabile anche su asus.com"

Aggiornamento 4/2/2013: ASUS ha cancellato l'aggiornamento previsto tra un paio di giorni. Le ragioni sarebbero dovute ad un problema riscontrato nell'ultimo controllo prima del rilascio ufficiale. Purtroppo non è ancora stata fissata la data del prossimo update. Qui sotto la nota ufficiale di ASUS:

"Purtroppo dobbiamo informarvi che nella fase di verifica che precede la distribuzione via FOTA abbiamo riscontrato un problema con il firmware "JellyBean" per il Padfone, che ci ha obbligati a ritirare l'update ed effettuare una revisione prima del definitivo rilascio. E questo farà slittare la data di effettiva disponibilità. Quindi l'update non verrà distribuito dal 6 di febbraio (come inizialmente previsto) bensì più avanti, in una data ancora da confermare ma comunque entro il primo trimestre di quest'anno. Sappiamo che la notizia scontenterà tutti coloro che già pensavano di poter testare il nuovo firmware da qui a un paio di giorni e ci scusiamo per l'imprevisto. La nostra priorità è fornire la miglior esperienza utente e questa decisione non è stata presa alla leggera. Ci impegniamo a ridurre al minimo il ritardo e a rilasciare il firmware update per i possessori di Padfone nel tempo più breve possibile. Grazie a tutti della pazienza e della fiducia!"

Ci sarebbero novità anche per ASUS Padfone 2, o meglio per delle possibili versioni successive. Teniamo a sottolineare che in questo caso non c'è nulla di ufficiale, ma solo alcuni rumors riportati oggi da Digitimes, una fonte vicina ai produttori taiwanesi. Secondo il sito asiatico, ASUS presenterà - o perlomeno mostrerà - al MWC 2013 una nuova versione di Padfone. Noi non crediamo che si tratti di un ASUS Padfone 3, ma probabilmente di un upgrade dell'attuale versione o, perchè no, di una linea di smartphone "ispirata al Padfone" ma con display più grande. Voi avete qualche idea?

Commenti (3) 

RSS dei commenti
Asus proprio non impara dai suoi errori! Già più volte rilascia annunci di aggiornamenti strepitosi per poi non rispettare mai le date di rilascio, crea interesse per poi non fare nulla; qualcuno dirà per testare meglio gli upgrade, se guardate come è andata con TF101 mi sa di no. Dovrebbe aver capiro che è meglio attendere che l'update sia realmente pronto per dare l'annuncio e la data di rilascio, invece è sempre la stessa storia.  
riky1979

riky1979

febbraio 05, 2013

è evidente che i team dedicati allo sviluppo di Android presso le varie aziende sono sovraccarichi..
con Windows hai un OS completo, i PC vendor devono fare poco o nulla, con Android invece hanno dovuto mettere su team di sviluppatori che si dedicano solo a quello e che non riescono neppure ad assicurare la stabilità e la frequenza degli update
è un'attività complessa, onerosa, e non fa parte del loro background.. si leggono spesso polemiche contro Asus, Samsung o altri produttori colpevoli di aver cessato il supporto software, di aver ritardato tale supporto, mentre la critica andrebbe rivolta al modello di sviluppo di Android e la soluzione andrebbe cercata a monte  
Dgenie

Dgenie

febbraio 05, 2013

Diciamo è che non possono avere capra e cavoli ed ora illustro come la vedo io:
- MsWinPhone ambiente hw molto blindato con specifiche tecniche chiuse cosi Ms può dare versioni stabili a tutti dato che lavora su pochi progetti, del resto è quello che fa la mela
- Android i produttori possono fare quello che vogliono o quasi ma a questo punto google non ha molto controllo della piattaforma hw e quindi rilascia dei sistemi da personalizzare.
Diciamo che android è un po' come se fosse windows da questo lato, Ms lascia ai produttori lo sviluppo dei driver e le rogne connesse cosi i produttori possono fare quello che vogliono, stessa cosa ha fatto google su android ma qui dato il modo diverso di gestire il prodotto la rogna è molto più grossa per i produttori.
In sintesi o esce una reference per i prodotti e tutti si adeguano o tocca ai produttori cercare di sistemare i prodotti.
Del resto i produttori hanno imposto molte restrizioni agli utenti per non invalidare la garanzia e quindi tocca a loro sviluppare i codici; del resto si è chiesto solo un supporto di 18mesi dall'uscita e solo se l'hw lo supporto e troppo spesso passano pochi mesi e hw perfetto e nessuno sviluppo un update!
Del resto se non tengono in considerazione i clienti devono aspettarsi che i clienti migrino verso altri marchi, apple su questo lato in anni passati aveva da insegnare molto ai concorrenti, ora i problemi sono anche li dato che sono passati troppo al lato consumer  
riky1979

riky1979

febbraio 06, 2013

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy