Home Articoli Riepilogo dei tablet Windows 8 e Windows RT: prezzi e disponibilità

Riepilogo dei tablet Windows 8 e Windows RT: prezzi e disponibilità

Tutti i tablet con Windows 8Oggi ci proponiamo di offrirvi un articolo che raccolga tutti i tablet dotati del nuovo sistema operativo Windows 8, aggiungendone di nuovi man mano che saranno presentati. Un work in progress sempre aggiornato in cui possiate trovare in maniera semplice e rapida tutte le informazioni che vi servono per scegliere il device che fa maggiormente al caso vostro.

Ormai mancano solo 10 giorni all'esordio mondiale del nuovo sistema operativo Windows 8, uno dei più attesi, desiderati e al tempo stesso temuti, OS della storia del colosso di Redmond. Si tratta infatti di una soluzione radicalmente differente da quelle che l'hanno preceduta, che cerca di introdurre significative novità nelle modalità di interazione uomo macchina e di cambiare, in maniera ardita, la semplice e forse ormai poco funzionale metafora del desktop e delle finestre che hanno caratterizzato oltre 30 anni di informatica, introducendo la nuova interfaccia Metro UI.

Come tutte le novità vere è impossibile che mettano d’accordo tutti e, se la maggior parte ne ha compreso la carica innovativa per quanto riguarda la sua adozione nei device touch based, altrettante perplessità solleva la sua presenza in dispositivi più tradizionali come notebook e computer desktop. Ma Windows 8, ancora prima di raggiungere il mercato, è stato già il motore di un'altra rivoluzione, che ha visto assottigliarsi sempre di più i confini tra device che solo fino a un anno fa erano chiaramente distinti: i tablet e i notebook.

Windows 8 confezioni

Gli ultrabook proposti da Intel hanno come obiettivo quello di alternativa ai tablet, offrendo dimensioni comparabili ma con piattaforme più potenti e la presenza di un sistema operativo completo e di una tastiera, ma ora molti nuovi modelli di tablet ideati per Windows 8 sono sempre più difficilmente distinguibili rispetto ai notebook classici. L'integrazione molto spesso di una tastiera/docking station sganciabile e la scelta, in alcuni casi, di piattaforme x86 ULV comparabili a quelle presenti in un ultrabook, contribuiscono difatti a complicare le cose e può succedere a volte che gli utenti non abbiano le idee chiarissime riguardo a cosa cercare o a quale dispositivo possa rispondere meglio alle proprie esigenze.

Per questo motivo dunque abbiamo pensato di offrirvi un articolo che sia in fieri e che raccolga sinteticamente le caratteristiche principali di ciascun modello di tablet Windows 8 based già presentato, che aggiorneremo man mano che nuovi modelli si presenteranno alla ribalta, organizzandoli per categorie, così da facilitarne la consultazione. Iniziamo dunque, partendo dai tablet ARM based.


Commenti (2) 

RSS dei commenti
Aggiungo che nell'ultimo volantino di Euronics ci sono due pagine dedicate ai vari modelli di notebook che saranno venduti con windows8 dalla catena al momento del lancio di windows8; vi è un solo tablet con tegra3 indicato ovvero quello di asus.  
riky1979

riky1979

ottobre 17, 2012

Buongiorno a tutti,

Secondo la mia modesta opinione i giochi relativi al mercato dei tablet sono già fatti! Punto.
I principali competitors sono presenti sul mercato da circa tre anni, durante i quali hanno rosicchiato l'uno a spese dell'altro, un certo numero di clienti, molti dei quali rimarranno fidelizzati per lungo tempo.

Ad oggi, questa preannunciata pioggia di tablet strabilianti da parte di nuovi competitor non si è ancora vista, ed intanto chi è sul mercato continua a vendere ed a fidelizzare nuovi clienti.

Nuovi prodotti potrebbero rosicchiare fette di mercato ai "vecchi" produttori di tablet (vedi prodotti Android o iPad della Apple) solo se realmente fossero così innovativi da far decidere ai futuri acquirenti di tablet, ed a quelli che già ne possiedono uno o più di uno, di fare un ulteriore spesa per comprare questo prodotto super-innovativo.

Ad essere sinceri, con l'hardware che questi "nuovi" tablet integrano, e considerando il prezzo di vendita, credo che il marketing strategico Microsoft e dei vari produttori di tablet W8 dovrà affrontare un difficile ostacolo: forse utilizzeranno tecniche di vendita ipnotiche e/o basate sulla NLP.

Personalmente, sono un infelicissimo possessore del tablet Playbook di RIM, è stato un "pacco" enorme, non si può utilizzare MSN, Skype etc ... senza contare che la maggior parte delle Apps che mi interessano non sono sviluppate per questo "agglomerato" hardware.

Credo che il mio prossimo tablet sarà il prossimo iPad 4, non perché sia un fan Apple, non ho un solo prodotto Apple, ma perché è uno dei pochi che funziona realmente bene, ha tutte le Apps che ti servono, ha una risoluzione eccezionale, ed infine costa relativamente meno di questi nuovi tablet.

Per quanto riguarda il discorso laptop e/o ultrabook invece sono seriamente intenzionato a provare queste nuove macchine con W8, ma non al prezzo dei prodotti della Apple. Non pago 1500 e più euro per avere un laptop con prestazioni mediocri. Non mi interessa moltissimo se sia spesso solo 0,5 mmm e pesi solo 700 gr. Mi va bene anche un prodotto leggeremente più spesso e pesante, ma che monti una scheda grafica degna della cifra che spenderò, e che mi consenta di acquistarlo con 16 GB di RAM (non con 2 GB come oggi ci propinano).

Un' ultima cosa e poi concludo il mio prolisso commento. Ricordo che un tempo, il mondo della telefonia mobile faceva a gara per poter sfornare sul mercato dei telefonini sempre più piccoli. Oggi, con gli smartphone assistiamo ad un fenomeno opposto.

Fino a pochi anni fa il mondo dell'informatica faceva la stessa cosa con le prestazioni dei computer, sempre più potenti ed economici. Oggi, gli ultrabook sono sempre più costosi, ridotti all'osso in hardware (hanno eliminato DVD, Tuner TV, Fingerprint etc ...) ed hanno prestazioni dei computer di qualche anno fa; però, chi ne fa un uso base di queste macchine, si sente appagato perché può sfoggiare il laptop fashion.

Saluti e buona giornata a tutti,
Micro


P.S.- Ho scritto di botto e non ho il tempo (torno al lavoro) per correggere eventuali errori, me ne scuso sin d'ora.  
Micro

Micro

ottobre 17, 2012

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy