Home News Samsung Galaxy Note 4 e Galaxy Note Edge, i "gemelli" audaci

Samsung Galaxy Note 4 e Galaxy Note Edge, i "gemelli" audaci

Samsung Galaxy Note 4 e Galaxy Note Edge, i gemelli audaciSamsung ha fatto esordire il nuovo phablet Galaxy Note 4 e lo sperimentale Galaxy Note Edge: entrambi possono contare su una configurazione davvero di altissimo livello, Qualcomm Snapdragon 805, 3 GB di RAM, 32 o 64 GB di storage, fotocamera da 16 Mpixel e display QuadHD da 5.7 e 5.6 pollici, ma il secondo ha lo schermo curvo su un fianco, in modo da visualizzare lì determinati comandi e funzionalità aggiuntive.

Samsung ha scelto l'IFA di Berlino come palcoscenico per due esordi di altissimo livello, quelli del Galaxy Note 4 e del Galaxy Note Edge, due phablet che ribadiscono la leadership del colosso coreano in questo specifico segmento di mercato grazie alle loro caratteristiche tecniche di altissimo livello e, nel caso del secondo device, anche dell'originalità di alcune soluzioni inedite.

Partiamo dal Galaxy Note 4, che ora ha una scocca in lega di alluminio, anche se la cover è ancora una volta rivestita in policarbonato con l'ormai tipica finitura che imita la pelle martellata. Samsung ha anche aumentato le dimensioni del display, ora da 5.7 pollici, e di conseguenza dell'intero device, che misura 153.5 x 78.6 x 8.5 mm e pesa 176 g. Il pannello è un AMOLED da 2560 x 1440 pixel, mentre all'interno troviamo un SoC Qualcomm Snapdragon 805 da 2.7 GHz (sostituito in alcuni mercati dal recente octa-core Samsung Exynos 5433), 3 GB di RAM e 32 o 64 GB di spazio destinato all'archiviazione dei dati. Le restanti specifiche tecniche ci parlano ancora di una fotocamera posteriore da 16 Mpixel, di una webcam anteriore da 3.7 Mpixel, di un sensore biometrico per il rilevamento delle impronte digitali e di una batteria da 3220 mAh.

Samsung Galaxy Note 4

Samsung ha anche sottolineato che la nuova batteria si ricarica della metà in appena mezz'ora e può contare anche sulla stessa modalità ultra power-saving vista già nel Galaxy S5, che dovrebbe garantire circa 24 ore di autonomia con la batteria al 10 %. Infine il colosso coreano ha anche affermato che in generale il phablet consuma il 7.5 % in meno rispetto al Galaxy S3. Nuova è anche la S-Pen, che può ora contare sul doppio dei livelli di pressione prima riconosciuti e su nuove modalità di funzionamento come "Calligraphy" e "Fountain Pen".

Anche il Galaxy Note Edge è un phablet che può contare sostanzialmente sulla stessa configurazione del Note 4 e su un display leggermente più piccolo, 5.6 pollici, ma con una risoluzione ancora più elevata, 2560 x 1600 pixel. La differenza principale rispetto al Galaxy Note 4 risiede proprio nella forma del display, che curva sul fianco del device da uno dei due lati lunghi: questo spazio aggiuntivo è sfruttato in vari modi, per visualizzare ad esempio i comandi principali dorante la riproduzione di video ma anche per ospitare funzioni aggiuntive, data e ora e altre informazioni ancora, ma non c'è limite all'uso che se ne potrà fare, tanto che Samsung rilascerà a breve un SDK per aiutare gli sviluppatori ad avvantaggiarsi di questo spazio aggiuntivo in maniera creativa e utile.

Samsung Galaxy Note Edge

Il Samsung Galaxy Note 4 sarà disponibile sul mercato dal prossimo ottobre, mentre il Galaxy Edge seguirà entro la fine dell'anno. L'azienda non ha ancora ufficializzato i prezzi dei due device.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy