Home News Samsung ATIV Q cancellato. Viola un brevetto

Samsung ATIV Q cancellato. Viola un brevetto

Samsung ATIV Q cancellato. Viola un brevettoSamsung ha cancellato il lancio di ATIV Q, l'ultrabook ibrido convertibile, in quanto violerebbe un brevetto. Per ora, dunque, Samsung ATIV Q non ha un futuro, o meglio un futuro certo.

In questa calda estate, come avrete notato, il flusso delle notizie è molto rallentato ma oggi arriva dalla Corea un'indiscrezione piuttosto allarmante, su cui è impossibile tacere. Stando alle ultime voci di corridoio, Samsung avrebbe cancellato il lancio di ATIV Q, perché violerebbe un brevetto. Le conferme, per quanto non ufficiali, sarebbero evidenti: Samsung ha eliminato qualsiasi traccia di ATIV Q, dalle sue immagini, alla pagina prodotto, dalle specifiche tecniche ai comunicati stampa. Le prevendite sono state annullate all'ultimo minuto, anche perché l'azienda coreana aveva già organizzato tutto per IFA 2013, dove l'ultrabook sarebbe stato presentato prima della commercializzazione in Europa.

Samsung ATIV Q in floating mode

Per chi non lo ricordasse, Samsung ATIV Q è dotato di un display "snodabile" da 13.3 pollici, con risoluzione di 3200 x 1800 pixel, utilizzabile sia con le dita (touch) che con una S-Pen in dotazione. Il processore Intel Core i5-4200U da 1.6GHz, appartenente alla famiglia Haswell, è affiancato da 4GB di memoria RAM e 256GB su disco SSD, espandibile tramite scheda microSD. La connettività prevede una porta micro-HDMI, una USB 2.0 ed una USB 3.0. Non manca il modulo WiFi e Ethernet. La batteria assicurerebbe al tablet fino a 9 ore di lavoro consecutivo, 1290 grammi di peso e 14 millimetri di spessore, ma la vera forza di Samsung ATIV Q è la sua versatilità. Può essere utilizzato come notebook o come tablet (a seconda dell'orientamento del display), come device con Windows 8 o come dispositivo Android 4.1 Jelly Bean (con emulatore).

L'ultrabook Samsung era atteso in Germania (e forse in tutta Europa) per lo scorso 8 luglio al prezzo di 1599 euro ma, vista la sua latitanza, si pensava ad un lancio "in grande stile" a Berlino, ad IFA 2013. Probabilmente non lo vedremo nemmeno esposto alla fiera tedesca, ma forse potremo saperne di più sui brevetti che ne hanno impedito il lancio. Intanto su naver, potete approfondire la questione.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy