HP Pavilion dv6-6000 e dv7-7000: prezzo e caratteristiche in ItaliaIn attesa della loro disponibilità ufficiale in Italia, HP ci presenta in anteprima le caratteristiche hardware, il design e le tecnologie presenti nei nuovi HP Pavilion dv6-6000 e dv7-6000.

Innovare costantemente è la ricetta principale per rimanere sulla cresta dell'onda in un mercato che muta rapidamente, offrendo prodotti che restino sempre competitivi e interessanti. HP lo sa bene ed è per questo che nell'ultimo periodo sta rinnovando il suo parco macchine mobile, introducendo un nuovo design e adottando le ultime piattaforma hardware, dopo un attento studio della sua clientela e delle esigenze più comuni. In questo articolo parleremo dei nuovi notebook HP Pavilion dv6-6000 e Pavilion dv7-6000, che Massimo Valle, Consumer Notebook Area Category Manager e Personal Systems Group di HP Italia, ci ha illustrato in anteprima.

HP Pavilion dv6-6000 e dv7-6000

HP Pavilion dv6-6000 e dv7-6000 si distinguono tra loro per la diagonale del display, che è di 15.6 pollici per il primo e di 17.3 pollici per il secondo. Entrambi sono caratterizzati dalle stesse linee, sobrie ed eleganti, pulite ed essenziali. Questa scelta estetica è poi rafforzata dai materiali impiegati, che in questo caso vedono l'alluminio protagonista assoluto sia per quanto riguarda la cover che il piano tastiera, con una colorazione brunita che risalta grazie alla presenza di un inserto color argento lungo l'intero perimetro dei notebook.

A nostro avviso si tratta di un design assai piacevole e professionale, in grado di non sfigurare nel salotto di casa così come in ufficio. Passando alle connessioni troviamo 2 porte USB nel nuovo standard 3.0, molto più veloce nel trasferimento dati rispetto al precedente 2.0 (fino a circa 10 volte), un'uscita video DVI, una HDMI, il plug RJ45 per la connessione alla LAN, un multi-card reader e un masterizzatore DVD, oltre all'attacco di sicurezza Kensington Lock, immancabile su un notebook di questa fascia (utile anche in ambito professionale).

HP Pavilion dv6-6000 spessore

Curatissimo inoltre il comparto audio: oltre ai comuni jack audio, i notebook HP godono di preamplificazione dedicata, che garantisce una maggiore qualità audio durante la riproduzione e la possibilità di utilizzare anche cuffie di alto profilo, la cui impedenza (magari un po' più elevata rispetto al normale) non costituirà di certo un carico difficile da pilotare per lo stadio di preamplificazione. Un dettaglio di pregio è poi l'assenza di qualsiasi componente metallico sull'uscita cuffia, evitando la generazione di scariche elettrostatiche con conseguente disturbo.

Si tratta quindi di importanti accorgimenti apprezzati soprattutto da chi usa principalmente il notebook per attività multimediali. Sollevando la cover si nota subito la tastiera estesa che integra anche un tastierino con comodi elementi ad isola. A risaltare comunque è soprattutto l'enorme touchpad, che offre una superficie di movimento davvero molto estesa, che renderà facile raggiungere qualsiasi angolo anche del grande display da 17.3 pollici. Il suo perimetro inoltre è elegantemente sottolineato da un inserto retroilluminato tramite LED.

HP Pavilion dv6-6000 e dv7-6000 retro

Un valore aggiunto è poi senz'altro il supporto alle gesture multitouch, ormai una comodità irrinunciabile su prodotti di questa fascia. Un'altra particolarità degna di nota è la presenza sul piano tastiera, lateralmente al touchpad, di un sensore per impronte digitali, dotato della tecnologia HP Simple Pass, che permette all'utente non solo di loggarsi al proprio notebook senza dover digitare password, ma di effettuare alla stessa maniera anche il login online su qualsiasi sito a cui sia iscritto, che sia ad esempio una webmail piuttosto che un social network.

HP Pavilion dv6-6000 e dv7-6000

HP Pavilion dv6-6000 gode di un pannello da 15.6 pollici in formato 16:9 retroilluminato a LED, con risoluzione di 1366 x 768 pixel, mentre Pavilion dv7-6000 ha una diagonale da 17.3 pollici con risoluzione di 1600 x 900 pixel, entrambi con la finitura glossy HD BrightView di HP. Inutile dire che, per dimensioni e caratteristiche tecniche, sarà facile godere su questi notebook di video e film anche in HD e, grazie alle piattaforme hardware molto potenti messe a disposizione, anche giocare con videogame di ultima generazione non sarà un problema.

HP Pavilion dv7-6000

Entrambi i modelli alloggiano nella sottile cornice attorno al display una webcam HD e il relativo microfono. Anche la dotazione hardware è stata sottoposta a un sostanzioso rinnovamento rispetto alla serie precedente. Tra i processori disponibili, quelli prodotti da Intel sono tutti nuovi e basati su core Sandy Bridge (piattaforma Huron River) e prevedono modelli appartenenti sia alla famiglia Core-i3 sia Core-i5, fino ad arrivare ai potenti Quad Core i7.

HP Pavilion dv7-6000 retro

Se si vorrà optare per una CPU AMD, si potrà scegliere tra i modelli dual core Turion II M600 o tra i più potenti Quad Core Phenom II X4 P900. La RAM equipaggiata, di tipo DDR3, ammonta a 4 GB, espandibili fino a 8GB: un quantitativo più che sufficiente a garantire la massima fluidità del sistema sia con applicativi di diverso tipo, anche professionali, sia con i videogame. Ovviamente per sfruttare tali quantitativi di RAM le due serie di notebook saranno dotate di sistema operativo Microsoft Windows 7 a 64 bit.

Anche le schede video selezionate si prestano perfettamente alla fruizione di videogiochi: Pavilion dv6-6000 e dv7-6000 saranno infatti entrambi equipaggiati con schede video discrete AMD Radeon appartenenti alla fascia medio/alta della famiglia AMD Mobility Radeon HD 6000 e dotate delle nuove RAM GDDR5, che offrono una bandwidth doppia rispetto alle precedenti DDR3, garantendo così (al pari del quantitativo presente) prestazioni superiori fino al 40%.

HP Pavilion dv6-6000 tastiera

Una vera manna quindi per tutti quegli appassionati di videogiochi di ultima generazione, che ora non saranno più limitati nella fruizione in mobilità dei loro titoli più amati. Inoltre, grazie alla soluzione di raffreddamento interno che HP chiama Cool Sense, tutta questa potenza non dovrà preoccupare l'utente: grazie a una reingegnerizzazione che vede una diversa distribuzione interna dei componenti e al nuovo dimensionamento della ventola interna, il calore sviluppato sarà sempre sotto controllo. Cool Sense infatti è in grado di regolare il regime di rotazione della ventola a seconda del carico di lavoro che sarà richiesto al notebook.

Infine, grazie a un sistema di sgancio rapido della batteria e di uno sportello posto sulla parte inferiore del notebook, accedere all'hardware, ad esempio per effettuare un upgrade della RAM o dell'hard disk, non sarà più un problema. Un approfondimento a parte, come promesso, merita il comparto audio, davvero curatissimo, realizzato in collaborazione con il prestigioso brand americano Beats, specializzato proprio in ingegneria del suono.

HP Pavilion dv6-6000

La sezione è stata completamente ripensata ed ora prevede, per quanto riguarda il modello Pavilion dv6, la presenza di ben quattro speaker frontali, due più grandi alloggiati dietro una griglia metallica posta sopra il piano tastiera e due più piccoli sul davanti. Pavilion dv7 invece, grazie alle dimensioni maggiori, prevede in aggiunta anche un subwoofer posto sulla base inferiore. Tutto ciò permette quindi di ottenere un audio di qualità sicuramente superiore a quello proposto dai normali notebook, con una resa spaziale migliore e anche con dei bassi più profondi nel caso del modello più grande. Godere quindi al meglio dell'audio posizionale di un film o di un videogame non sarà più un problema con questi portatili.

Gli hard disk previsti invece avranno tagli variabili dai 500 GB al Terabyte, con velocità di rotazione rigorosamente a 7200 rpm, un must per prodotti di questo livello. Inoltre gli storage beneficeranno della soluzione di sicurezza HP Hard Drive Smart Protection, sostanzialmente un sistema di sensori e di accelerometri che rileva eventuali movimenti bruschi o cadute dall'alto, ritirando per tempo la testina dai piattelli interni degli HDD, prima che questi ne vengano danneggiati, rendendo così illeggibili i dati custoditi sulla loro superficie.

HP Pavilion dv6-6000 e dv7-6000 saranno ufficialmente disponibili sul mercato italiano dall'inizio del mese di maggio. HP anche in questo caso ha adottato una politica dei prezzi particolarmente aggressiva e sarà quindi possibile reperire uno di questi gioielli ad un prezzo variabile tra i 599 e i 999 €, a seconda del modello scelto e della dotazione hardware. Un'occasione ghiotta e da non perdere per tutti coloro che dovessero essere in cerca di un notebook elegante e potente, a suo agio indifferentemente in diversi scenari d'uso, da quello business a quello office, passando disinvoltamente per quello dell'intrattenimento multimediale casalingo di alto livello e anche al gaming.

Update: In questa notizia trovate le prime configurazioni disponibili in Italia (HP Pavilion dv6-6010el, 6020el, 6030el) con i relativi prezzi e la disponibilità in alcuni shop online.

Update: In base ad informazioni confidenziali, i Pavilion dv6 con scheda video AMD Radeon HD 6770 saranno disponibili in Italia a partire da metà luglio.

Commenti