Home News Google Books Search: accordo da 125 milioni

Google Books Search: accordo da 125 milioni

Google Books Search: accordo da 125 milioni Google annuncia di aver finalmente risolto le controversie relative al progetto "Google Ricerca Libri". Le cause intentate contro il colosso americano sono state archiviate in virtù di un accordo milionario che tutela il copyright di autori e case editrici.

Google ha messo a segno un altro importante colpo per quanto riguarda i servizi online; un accordo da 125 milioni di dollari permetterà al colosso di Mountain View di ampliare enormemente la proposta su "Google Ricerca Libri", e di sedare una volta per tutte le cause legali intentate da alcune associazioni, per la protezione dei diritti d'autore. Da anni infatti Google è alle prese con una class action mossa dall'associazione degli autori americani (Authors Guild), e l'associazione degli editori americani (AAP).

Google Books Search

L'intesa è stata già firmata dalle parti in causa, e bisognerà aspettare solo il via libera dal Tribunale Federale per procedere all'implementazione dei nuovi servizi. In cambio di un riconoscimento e compenso per i detentori dei diritti d'autore, garantito da un "Book Rights Registry", Google potrà procedere alla digitalizzazione di milioni di libri provenienti dalle biblioteche ed università americane, permettendo l'accesso online anche a testi ormai difficilmente reperibili poichè fuori stampa.

Tramite il Book Rights Registry, si potranno identificare gli aventi diritto alla retribuzione stabilita dall'accordo, in base agli accessi ed alle sottoscrizioni, e, nel caso di libri ancora in commercio, in base alle vendite (anche di copia cartacea, se vi è la disponibilità). Per le università e biblioteche è inoltre prevista la messa a punto di un servizio dedicato di accesso collettivo a pagamento tramite terminali pubblici.

"La missione di Google è organizzare le informazioni a livello mondiale e renderle universalmente accessibili e fruibili. Ora, insieme agli autori, agli editori e alle biblioteche, siamo in grado di compiere un grande passo in avanti in questa missione" ha commentato Serjey Brin, cofondatore di Google. "Benché questo accordo porti realmente dei vantaggi a tutti noi, coloro che ne beneficeranno di più sono i lettori. Avranno a portata di mano l'enorme quantità di conoscenza racchiusa nei libri di tutto il mondo".

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy