Fujitsu M440: il mouse ecologicoFujitsu ha presentato il primo mouse privo di parti in plastica, completamente biodegradabile e riciclabile grazie all'impiego di materiali rinnovabili. Ecco Fujitsu Mouse M440 ECO.

Prodotto con gli innovativi materiali ecocompatibili ARBOFORM e BIOGRADE, il nuovo Fujitsu Mouse M440 ECO va ad aggiungersi alla gamma di accessori realizzati in materiale riciclabile, inaugurata dalla tastiera KBPC PX ECO, contribuendo ad eliminare nel corso del ciclo produttivo l’utilizzo di risorse basate sul petrolio, come la plastica rigida e il PVC.

Fujitsu Mouse M440 ECO

L'uso di sostanze biodegradabili provenienti da fonti rinnovabili permette a Fujitsu di seguire una produzione sostenibile, riducendo le emissioni CO2 durante il processo di fabbricazione. Altro vantaggio, lo smaltimento del prodotto giunto al termine del suo ciclo di vita non aggiunge ulteriori rifiuti plastici nelle discariche, grazie alla composizione totalmente biodegradabile del mouse.

Nel 2010 Fujitsu ha immesso sul mercato la prima tastiera realizzata con materiali rinnovabili, che hanno sostituito il 45% delle parti in plastica del prodotto. La tastiera KBPC PX ECO ha registrato un successo davvero incredibile; secondo le stime di Fujitsu questo passaggio ai materiali ecocompatibili si tradurrà in un risparmio di circa 60.000 chilogrammi di plastica all'anno.

Ora il nuovo Mouse M440 ECO continua a sottolineare la visione di Fujitsu in base alla quale l'eco-compatibilità non è sinonimo di compromessi in termini di qualità, di funzioni nè di performance. Il modello ECO possiede infatti le sembianze di mouse tradizionale e offre tutte le più avanzate funzioni come la scroll wheel e un sensore ottico da 1000 dpi per elevati livelli di precisione.

Il Mouse M440 ECO è molto più comodo da usare rispetto ai modelli standard in quanto il guscio in BIOGRADE presenta una maggiore elasticità rispetto ad altri materiali rinnovabili, favorendo l'ergonomia del prodotto, il comfort durante l'utilizzo e la comodità di impiego anche per chi è mancino.

Commenti