Wi-Fi 802.11rIn queste ore è stato approvato il nuovo standard dello tecnologia wireless, con specifiche 802.11r. Esso si affiancherà e sostituirà gradualmente l'attuale protocollo Wi-Fi 802.11n.

L'Institute of Electrical and Electronics Engineers, più conosciuto con il suo acronimo IEEE, ha approvato nella giornata di ieri il nuovo protocollo per la tecnologia wireless, Wi-Fi 802.11r. Il nuovo standard per le connessioni senza fili è indirizzato principalmente al trasferimento di dati in movimento, senza la perdita del segnale, soprattutto durante le chiamate VoIP. In particolare, l'utente potrà ora switchare tra due access point appartenenti allo stesso gestore senza rischiare la perdita dei suoi dati.

Il nuovo standard migliora nettamente la stabilità del segnale, con un margine di soli 50 millisecondi di perdita, permettendo quindi di spostarsi anche su lunghi percorsi mantenendo sempre attivo il segnale Wi-Fi. Tale feature risulta naturalmente di significativa importanza in centri abitati, grandi parchi o più semplicemente in estese zone coperte da rete Wi-Fi, dove gli utilizzatori potranno muoversi in libertà, utilizzando dispositivi wireless anche in movimento.

Ma quali sono i miglioramenti del protocollo 802.11r rispetto al predecessore 802.11n? Maggiore stabilità e potenza del segnale, così come un più ampio raggio di copertura, che permetterà di ridurre il numero delle antenne installate. Attualmente i dispositivi sul mercato non sono compatibili con il Wi-Fi 802.11r, ma siamo certi che nel prossimo futuro potremo iniziare a testare la nuova tecnologia.

 

Commenti