Home News Brevetti: Apple incassa una sconfitta

Brevetti: Apple incassa una sconfitta

Brevetti: Apple incassa una sconfittaNon sempre Apple vince le sue battaglie legali. Il processo che vedeva contrapposte NT-K ed Apple è vinto dalla piccola azienda spagnola, che adesso chiede a gran voce un risarcimento danni.

In Spagna, Nuevas Tecnologías y Energías Catalá (o più semplicemente NT-K) è una piccola società che commercializza tablet con sistema operativo Android. Il modello incriminato, e oggetto della controversia con Apple, è NT-K Pad A91 dotato di un SoC ARM Cortex A8 da 1GHz con 1GB di memoria RAM DDR2 e 4GB di storage. Lo scorso novembre 2010, l'azienda di Cupertino depositò una denuncia contro NT-K, colpevole - a suo dire - di aver copiato iPad nel design.

NT-K Pad A91

Dopo la prima accusa, la società spagnola fu costretta a ritirare il suo tablet dal mercato, finito per un breve periodo anche nella lista europea dei prodotti pirata. Apple chiese ed ottene il blocco dell'importazione di NT-K Pad A91 dalla Cina e, nonostante la massima disponibilità della società spagnola nonché un continuo scambio di missive, Apple proseguì il suo percorso legale denunciando in sede penale qualche mese più tardi l'azienda NT-K.

A questo punto, la società catalana ricorre in appello e si rivolge alla Comisión Nacional de la Competencia (CNC). Secondo NT-K, Apple cercherebbe senza alcun diritto di limitare la concorrenza di altre aziende, bloccando la commercializzazione di prodotti anti-iPad. Intanto le accuse di Apple sono state respinte, non essendoci una "reale giustificazione". Il primo round è quindi vinto da NT-K, che adesso chiede un risarcimento per danni morali e danni economici.