Home News PiPO W4s, tablet dual-boot da 100 euro. Che affare!

PiPO W4s, tablet dual-boot da 100 euro. Che affare!

PiPO W4s, tablet dual-boot da 100 euroIn Cina, oltre al PiPO W4, è possibile acquistare anche il PiPO W4s identico al precedente fatta eccezione per la presenza di due sistemi operativi in dual-boot, Windows 8.1 e Android 4.4, installati su ben 64GB di memoria eMMC. Costa solo 100 euro.

PiPO W4s nasce dalla costola del PiPO W4, un tablet da 8 pollici con Windows 8 con Bing lanciato a settembre e disponibile in Cina al prezzo di circa 70 euro (al cambio). Quest'ultimo modello è una versione migliorata che mantiene grossomodo tutte le caratteristiche tecniche del modello base, ma ci aggiunge un sistema operativo. In dual-boot.

La principale differenza tra i due tablet, infatti, sta proprio nel corredo software: PiPO W4s possiede Windows 8 e Android 4.4 KitKat, dando quindi la possibilità all'utente di scegliere l'OS preferito all'avvio e regalando un'esperienza mobile completa, sia nello svago che nelle attività lavorative. Insomma, potrete utilizzarlo con mouse e tastiera Bluetooth/USB in ufficio in versione Windows, oppure sul divano giocando con qualche app Android. Basta un click.

PiPO W4s

Il resto della scheda tecnica non cambia: PiPO W4s integra ancora un SoC quad-core Intel Atom Z3735F con 2GB di RAM DDR3L e ben 64GB di memoria eMMC, necessaria anzi indispensabile per qualsiasi tablet con doppio OS (se ben ricordate il PiPO W4 ne integrava solo 16GB). Non manca un modulo WiFi 802.11n, Bluetooth 4.0 e due fotocamere da 2 e 5 megapixel (autofocus), USB, HDMI e lettore di schede SD. Lo schermo da 8 pollici è un pannello IPS con risoluzione di 1280 x 800 pixel (formato 16:10), e questo potrebbe far storcere il naso a qualcuno di voi soprattutto in abbinamento a Windows. La batteria invece è un modello da 4500mAh, ma per le stime sull'autonomia dovremo aspettare le prime recensioni.

Stranamente, anche il prezzo non subisce grosse modifiche, visto che il nuovo tablet PiPO costa 699 yuan pari circa a 105 euro (119$ negli shop), contro i 75 euro del PiPO W4. Non c'è da stupirsi, visto che da tempo Intel offre sovvenzioni generose ai produttori cinesi (e non solo) per adottare le sue CPU ed il sistema operativo Android non aggiunge ulteriori "costi di produzione". La differenza di prezzo è dovuta soprattutto alla maggiore quantità di storage e dall'adozione di Windows 8.1 in versione completa con Office gratuito per un anno. Resta un buon affare.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy