Home News Autopsia di un Pebble SmartWatch

Autopsia di un Pebble SmartWatch

Autopsia di un PebbleLo smontaggio del Pebble SmartWatch ha rivelato alcune caratteristiche interessanti e ha contribuito a risolvere un equivoco. Lo speciale orologio è dotato di un modulo Bluetooth.

Pebble SmartWatch è un altro di quei progetti emersi ultimamente dal sito Kickstarter. La start up, dopo aver trovato così i fondi per la sua realizzazione, ha da poco fatto esordire sul mercato questo piccolo orologio intelligente, sulla scia di quanto forse sta preparando Apple, che dovrebbe essere in grado di interfacciarsi con gli smartphone Android e iOS al fine di avvisarci dell'arrivo di mail, SMS ma anche di appuntamenti del calendario etc. Tutte attività che richiederebbero una connessione col device principale, connessione che, secondo il produttore, avverrebbe tramite modulo Bluetooth. Proprio su questo aspetto si è creato però un equivoco, ora completamente chiarito.

Pebble smontaggio

I colleghi di iFixit infatti, famosi per i loro articoli sul disassemblaggio dei dispositivi mobili, hanno messo le loro mani anche su un esemplare di Pebble SmartWatch e, tra le altre cose scoperte, avevano concluso che non ci fosse alcuna evidenza della presenza di hardware atto ad effettuare connessioni Bluetooth. Subito dopo è seguita la smentita da parte del produttore, che ha anche chiarito l'equivoco. Anzitutto il problema è che il modulo Texas Instruments adottato è targato CC2560. Le specifiche di questo modello dicono infatti che non supporta connessioni BLE (Bluetooth Low Energy) come invece sostiene Pebble. Tuttavia la versione integrata nel proprio dispositivo avrebbe, a detta dell'azienda, il firmware del modello CC2564 che invece supporta tale funzionalità. Un aspetto che ovviamente i ragazzi di iFixit non potevano conoscere e che li ha dunque tratti in inganno. In ogni caso al momento il modulo non è ancora attivo, per diventarlo sarà necessario un upgrade del firmware, che dovrebbe essere rilasciato a breve. Realizzando il loro teardown però lo staff di iFixit ha rivelato anche altri aspetti dello SmartWatch.

Anzitutto, essendo completamente sigillato, è praticamente impossibile aprirlo senza romperlo almeno in parte o comunque senza che si perda irrimediabilmente la sua resistenza alle infiltrazioni di liquidi. Questo significa dunque che il Pebble SmartWatch non potrà essere riparato in caso di guasti o malfunzionamenti, ma solo sostituito finché è in garanzia.

Anche la batteria è completamente sigillata all'interno e non sostituibile in alcun modo. Fortunatamente però il team di iFixit ne ha valutato la vita media in un arco di 6-10 anni. Una vita abbastanza lunga che consente sicuramente di ammortizzare il costo dell'oggetto. Quando la batteria sarà esaurita però non ci sarà altra scelta che buttare il prodotto. Ricordiamo che attualmente il Pebble SmartWatch è già disponibile in diversi colori sul sito del produttore e prenotabile al costo di 150 dollari.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy