Home News Microsoft Internet Explorer 8 non lascia tracce

Microsoft Internet Explorer 8 non lascia tracce

Microsoft Internet Explorer 8 non lascia tracceAndy Zeigler ha anticipato sul blog di Internet Explorer alcune delle novità che caratterizzeranno la futura versione del popolare browser di Microsoft, IE8: previste numerose nuove features dedicate alla privacy degli utenti.

Andy Zeigler, Program Manager di Internet Explorer, espone al pubblico sul blog dedicato al browser Microsoft le nuove funzioni di sicurezza previste per la release 8 di Internet Explorer. Raccogliendo le opinioni ed il feedback degli utenti, gli sviluppatori hanno deciso di implementare una serie di features per la privacy, denominate "InPrivate", che potranno essere abilitate opzionalmente; Zeigler ha sottolineato subito che il nuovo browser utilizzerà le medesime impostazioni di default del precedente Internet Explorer 7, per cui InPrivate sarà inizialmente disabilitato, e spetterà quindi all'utente decidere se sfruttare la "modalità privacy" o meno.

InPrivate consentirà di ottenere il completo controllo sulla cronologia, cookies, ed utilizzo della cache da parte del browser, ma proteggerà anche da servizi web potenzialmente pericolosi, e script invasivi che potrebbero recuperare dati sul web browsing senza l'ausilio dei cookies. Il "pacchetto privacy" è composto da quattro utility principali, che andiamo ad esaminare brevemente:

InPrivate Browsing
Abilitando l'opzione in questione, l'utente potrà navigare tranquillamente sul web assicurandosi di non lasciare alcuna traccia all'interno del computer: non verranno quindi salvati sul computer nè i cookies (verranno utilizzati dei "session cookies" temporanei, limitatamente alla sessione in corso), file temporanei, cronologia, password e dati inseriti nei form, indirizzi dei siti visitati. Si rivela utile nel caso di computer condivisi da vari utenti che vogliono tutelare la propria privacy. Alcuni hanno soprannominato ironicamente la modalità InPrivate Browsing come "Porn Mode", per ovvi motivi.

InPrivate Browsing

Delete Browsing History
Si tratta di una funzione di rimozione della cronologia potenziata, che permette all'utente di cancellare in un colpo solo tutta la cronologia, ma anche di filtrare alcune preferenze. Le pagine, cookies, password appartenenti ai siti preferiti, previo check della casella "Preserve Favorites website data" preposta, non verranno quindi cancellati durante le operazioni di "pulizia", mentre il resto della cronologia verrà rimosso completamente.

Delete Browsing History
Delete Browsing History 

InPrivate Blocking
La modalità InPrivate Blocking previene l'esecuzione di script che potrebbero tener conto delle pagine visitate dall'utente, registrandole senza utilizzare i cookies. Internet Explorer 8 si preoccupa di catalogare i siti su cui sono presenti script che "vedono" il browsing dell'utente su almeno dieci siti, anche se la modalità è disattivata. Attivandola i siti verranno istantaneamente bloccati. E' possibile anche in questo caso agire manualmente sulle impostazioni e mantenere l'accesso per alcuni siti o bloccarne altri.

InPrivate Blocking

InPrivate Subscriptions
Grazie a questa feature è possibile sfruttare delle liste per bloccare il download di file e contenuti da siti potenzialmente pericolosi. Una funzione particolarmente utile per gli utenti inesperti, incapaci di valutare tutti i possibili pericoli del web, che bloccherà automaticamente i siti presenti nella "lista nera". Si basa semplicemente sull'utilizzo di feed RSS, e consentirà a tutti di pubblicare la propria InPrivate Subscription su siti e blog.

InPrivate Subscriptions

Naturalmente anche i team di sviluppo dei più noti browser rivali, come Mozilla Firefox, stanno preparando la propria "Suite" di sicurezza, comprendente varie modalità "stealth" per la protezione della privacy, ma ricordiamo che il browser Safari, basato sul WebKit di Apple, è già da tempo dotato di funzionalità simili.

 

Commenti (2) 

RSS dei commenti
...mozilla firefox è da anni che ha queste features... che tristezza spacciarle per novità!  
0

maxmarani

agosto 27, 2008

si è abbastanza interessante, ma la priorità per microsoft deve essere il nuovo sitema operativo più sicuro, veloce e leggero.  
0

wayfarer

agosto 28, 2008

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy