Home News Imagination PowerVR GR6500: ray tracing demo vs Nvidia Geforce GTX 980 Ti

Imagination PowerVR GR6500: ray tracing demo vs Nvidia Geforce GTX 980 Ti

Demo della GPU Imagination PowerVR GR6500 con Ray Tracing Unit integrataLe prossime GPU per smartphone e tablet Imagination PowerVR 6TX con RTU Ray Tracing Unit integrata, come la PowerVR GR6500, assicureranno prestazioni ed altissima efficienza. Confronto con una GPU desktop Nvidia Geforce GTX 980 Ti.

Se il nome PowerVR dovesse risultarvi poco familiare, vi riveliamo che c'è un'altissima probabilità che il vostro smartphone, il vostro tablet o persino il vostro vecchio netbook dispongano di una di queste GPU al loro interno. Imagination infatti adotta un modello di business simile a quello di ARM: concede in licenza la sua architettura ai chipmaker che la integrano all'interno dei loro SoC. E la lista dei suoi clienti comprende nomi come Apple, Samsung, Mediatek e persino Intel che ha scelto gli acceleratori PowerVR per i suoi processori X86 Intel Atom.

L'offerta di GPU Imagination PowerVR copre tutte le fasce del mercato con prestazioni allineate a quelle dei concorrenti, che in ambito ultramobile generalmente corrispondono alle GPU ARM Mali e Qualcomm Adreno. Almeno era così fino ad oggi perché la nuova generazione di GPU PowerVR ha l'ambizione di sfidare la vostra GPU high-end per desktop!

Diagramma a blocchi della GPU Imagination PowerVR GR6500 della serie PowerVR 6XT

Al CES 2016 abbiamo visto le prime piattaforme di sviluppo con una GPU Imagination PowerVR 6XT series (PowerVR GR6500), destinata agli smartphone e ai tablet mid-range, battere una Nvidia Geforce GTX 980 Ti, una scheda video per desktop di categoria enthusiast, nel rendering di una scena 3D con algoritmi di ray tracing. Potete vedere la demo nel video che correda questa notizia ed è facile intuire che questi risultati suscitino entusiasmo ed aprano nuove prospettive per il gaming mobile.

Tutto deriva da una semplice intuizione: mentre altri hanno cercato di accelerare i calcoli di ray tracing in real time tramite GPU computing, Imagination ha deciso di ripensare la questione da zero adottando un approccio diverso. Inglobando il team di Caustic, formato da pionieri e visionari con anni di esperienza nel settore, la Casa americana è ruscita a presentare a GDC 2014 l'architettura PowerVR Wizard.

L'aggiunta di un motore dedicato ai calcoli di ray tracing permette alle GPU PowerVR Wizard di essere più veloci ma anche di abbattere i consumi: Imagination dichiara un'efficienza 100 volte superiore rispetto agli approcci basati su GPU computing. La tecnica del ray tracing permette di renderizzare immagini 3D più realistiche ricreando gli effetti di riflessione, rifrazione ed ombra. Le applicazioni vanno dall'industrial design ai videogiochi.

Un rendering 3D realizzato con il ray tracing

L'implementazione è abbastanza semplice poiché le GPU PowerVR Wizard consentono di combinare il rendering dei poligoni tradizionale con tecniche di ray tracing, per aggiungere in tempo reale ombreggiature, trasparenze e riflessi fotorealistici. Unity è uno dei primi motori di rendering a supportare questa tecnologia e potete vederlo all'opera nel nostro video dal CES 2016 che vi permetterà di percepire direttamente ed immediatamente i vantaggi di questa soluzione.

La GPU PowerVR GR6500 è la prima ad essere basata su questa nuova architettura che, a parte la componente hardware dedicata al ray tracing, è a tutti gli effetti una GPU Imagination PowerVR 6XT con quattro cluster PowerVR Rogue da 32 ALU per un totale di 128 core. Il fatto che Imagination abbia esposto al CES una scheda di sviluppo con una GPU PowerVR GR6500 a 28nm significa che potrebbe essere ormai vicino l'approdo ai primi device destinati al commercio. Maggiori dettagli verranno forniti a GDC 2016 e al Mobile World Congress 2016.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy