Home News Google Italia risponde alle accuse della Fieg

Google Italia risponde alle accuse della Fieg

Google Italia risponde alle accuse della FiegNon si fa attendere la risposta di Google alla Fieg (Federazione Italiana Editori Giornalisti) con una nota ufficiale, in cui chiarisce la sua posizione ed evidenzia la correttezza dei servizi online.

Nella giornata di ieri, vi abbiamo riportato le ultime novità sul mondo IT ed in particolare la vicenda che ha come protagonista Google Italia. Il primo motore di ricerca è vittima dell'Antitrust che in queste ore sta indagando sul comportamento del servizio Google News Italia e su un propabile abuso di posizione dominante. A distanza di qualche ora dal comunicato, il colosso di Mountain View decide di chiarire la sua posizione attraverso il suo blog ufficiale, non facendo riferimento all'indagine in corso.

Google Italia risponde alle accuse 

La nota di Google riporta a chiare lettere la policy dell'azienda, la quale sottolinea che il servizio Google News adotta gli stessi criteri e parametri della ricerca online. Per ogni contenuto, infatti, Google riporta il titolo, qualche riga di commento e quindi un link, affinchè l'utente, se interessato, possa approfondire l'argomento saltando direttamente alla fonte originale della notizia. Il lettore quindi viene rimbalzato sul sito dell'editore, che dunque dovrà trarre vantaggio economico dalle visite indotte.

Per quanto riguarda invece l'esclusione dal motore di ricerca, dopo aver richiesto l'esclusione da Google News, l'azienda di Mountain View risponde sottolineando che chi fornisce notizie, analogamente a qualsiasi altro editore online, ha il pieno controllo sul fatto di rendere visibili i propri contenuti attraverso i servizi di Google. Quindi, se un editore non vuole essere trovato su Google.com o su Google.it o su un altro motore di ricerca, può evitare l'indicizzazione automatica utilizzando uno standard universalmente accettato, chiamato robot.txt.

Dunque, chiunque volesse essere escluso da Google News, ma contemporaneamente continuare ad essere indicizzato dal motore di ricerca, puo' contattare gli operatori di Google e chiedere la rimozione dal servizio.

 

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy