Home News Canonical getta la spugna e chiude Ubuntu Phone

Canonical getta la spugna e chiude Ubuntu Phone

Canonical getta la spugna e chiude Ubuntu PhoneDopo anni di sviluppo e qualche partnership, Canonical ha deciso di abbandonare lo sviluppo di Ubuntu Phone, il sistema operativo Linux-based per smartphone e tablet.

Mark Shuttleworth, fondatore di Canonical, ha annunciato che a partire dal 2018 Ubuntu Linux avrebbe abbandonato l'ambiente desktop Unity per tornare a GNOME. La notizia diffusa solo pochi giorni fa ha lasciato tutti increduli, non tanto per la scelta quanto per il futuro di Ubuntu Phone. E la risposta non si è fatta attendere molto: a quanto pare, Canonical ha deciso di abbandonare il progetto di un OS Linux-based dedicato agli smartphone e - dobbiamo ammettere - che qualche segnale ci era arrivato già al MWC 2017 nel corso della nostra intervista. Anzi, un motivo in più per rileggerla.

Ubuntu Phone OS

 

Secondo quanto riportato da Ars Technica, Canonical starebbe chiudendo tutti i progetti attivi su smartphone, tablet e "Convergence", quell'ambiziosa (ma poi non tanto) idea di creare un sistema operativo adatto a più piattaforme, compresi computer desktop e notebook. Ed è un vero peccato considerando che Canonical è stata una delle prime aziende a concentrarsi su un sistema operativo simile, capace di trasformare lo smartphone/tablet in un PC desktop quando collegato ad un monitor esterno, ma evidentemente le soluzioni concorrenti hanno fatto progressi negli ultimi anni

Qualche esempio? Il Continuum Mode di Microsoft permette agli smartphone (e a tutti i dispositivi portatili) con Windows 10 Mobile di essere utilizzati come un PC desktop con Windows 10 quando sono collegati ad una tastiera, mouse e schermo, oppure la nuova linea di smartphone Samsung Galaxy S8 con Android supporta una docking station opzionale chiamata DeX che permette di eseguire applicazioni in un'interfaccia utente ottimizzata per schermi più grandi. E come non citare la startup cinese Jide con il suo Remix Singularity, che fornirà a Remix OS for Mobile un'interfaccia desktop-friendly quando lo smartphone sarà collegato a monitor esterni.

In questi anni sono stati annunciati diversi smartphone e tablet con Ubuntu Phone e tanti utenti l'hanno installato su dispositivi di terze parti, ma il sistema operativo è rimasto elementare, quindi privo di tutte quelle caratteristiche che hanno contribuito al successo di Android e iOS. Nel giro di poco tempo gli equilibri sono cambiati: fino a qualche anno fa, Canonical aveva del potenziale per impensierire Google ed Apple nel settore dei sistemi operativi per smartphone, ma ora che Mozilla ha chiuso Firefox OS, Canonical ha abbandonato Ubuntu Phone e Jolla è ancora alle prese con lo sviluppo di Sailfish OS, i colossi hi-tech possono continuare a dormire sonni tranquilli.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy