Home News AMD Carrizo: le nuove APU per notebook low-cost e tablet

AMD Carrizo: le nuove APU per notebook low-cost e tablet

AMD Carrizo: le nuove APU per notebook low-costAMD Carrizo è il nome delle nuove APU che, a fine dicembre e poi agli inizi del 2015, andranno a sostituire Kaveri, Beema e Mullins rispettivamente nella fascia entry-level e mainstream di tablet e notebook. Carrizo avrà architettura quad-core Excavator, sarà realizzato con processo produttivo a 28 nm e supporterà le RAM DDR3-2133.

Ultimamente AMD si sta molto impegnando per emergere in settori nuovi come quello dei tablet o dell'Internet delle Cose e in generale nel segmento embedded, ma questo non significa che abbia perso di vista il suo core business più tradizionale, quello dei processori per desktop e notebook. Già quest'estate vi avevamo dato qualche anteprima sulle possibili caratteristiche di Carrizo, la APU che a cavallo tra la fine del 2014 e i primi mesi del 2015 dovrebbe andare progressivamente a sostituire gli attuali Kaveri, Beema e Mullins, ed ora altri dettagli sono emersi in Rete.

AMD Carrizo

Le prime a giungere sul mercato, probabilmente già entro dicembre, saranno le APU Carrizo-L, che daranno il cambio a Beema e Mullins nei notebook economici e nei tablet, mentre entro marzo 2015 saranno commercializzate le APU Carrizo che prenderanno il posto delle attuali Kaveri nei portatili di fascia media.

Entrambe le versioni comunque faranno uso di nuovi core basati su architettura Excavator realizzata tramite processo litografico a 28 nm e dovrebbero integrare un controller in grado di pilotare RAM DDR3-2133 e probabilmente anche DDR4. Secondo le ultime indiscrezioni anzi le APU potrebbero integrare all'interno del die anche un certo quantitativo di RAM, proprio come accade con l'attuale APU all'interno di XBox One, che però è ancora basata su Puma e non appunto su Excavator.

I nuovi core dovrebbero garantire un consistente incremento prestazionale, si parla in media del 30 %, con consumi grossomodo equivalenti a quelli della generazione precedente, visto che il processo produttivo è invariato. All'interno inoltre dovrebbero anche esserci GPU AMD Radeon GCN (Graphics Core Next) di terza generazione. Nelle intenzioni del chipmaker di Sunnyvale dunque le APU Carrizo-L dovrebbero misurarsi con gli Intel Celeron e Pentium ma anche con gli Atom utilizzati per i tablet, mentre le Carrizo con i Core i3, i5 e i7. Non resta che attenderne il debutto per iniziare a farsene un'idea più circostanziata.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy