Home News Windows XP addio, anzi no!

Windows XP addio, anzi no!

Windows XP addio, anzi no!Gli utenti di Windows XP potranno continuare ad utilizzare il vecchio sistema operativo anche se non sarà più supportato da Microsoft, proteggendosi con Microsoft Security Essentials (ma solo fino al 14 luglio 2015).

Aggiornamento: Microsoft Italia ha diffuso il comunicato stampa ufficiale sul "pensionamento" di Windows XP ribadendo che il supporto sarà garantito fino all'8 aprile 2014.Il testo integrale:

"Microsoft conferma per il prossimo 8 aprile 2014 la fine del supporto di Windows XP. Per aiutare le organizzazioni che stanno effettuando la migrazione, Microsoft si impegna a rendere disponibili per Windows XP fino al 14 luglio 2015 le signature anti malware dei suoi sistemi antivirus per prodotti enterprise quali System Center Endpoint Protection, Forefront Client Security, Forefront Endpoint Protection e Windows Intune running e per prodotti consumer come Microsoft Security Essentials.

E' importante tuttavia sottolineare che l'utilizzo di un antivirus aggiornato su un sistema operativo non supportato non rappresenta una soluzione sicura.

Dopo l'8 aprile 2014, il supporto tecnico per Windows XP non sarà più disponibile e non verranno più rilasciati nuovi aggiornamenti automatici per la sicurezza che aiutano gli utenti business e consumer a proteggere il proprio PC da virus, spyware e altri malware che possono creare problemi al funzionamento corretto del device o carpire informazioni personali. Sarà possibile continuare ad utilizzare Windows XP una volta terminato il supporto, tuttavia il dispositivo diventerà più vulnerabile ai rischi per la sicurezza e ai virus, soprattutto se collegato alla Rete."

Microsoft consiglia pertanto vivamente di effettuare la migrazione verso sistemi operativi di nuova generazione prima della fine del supporto e attraverso la sua rete di partner sta affiancando tutte le aziende italiane."

L'8 aprile 2014, Microsoft avrebbe staccato staccherà la spina a Windows XP, un sistema operativo in vita da oltre dieci anni che gli utenti hanno sostituito nel tempo con Windows Vista, Windows 7, Windows 8 e Windows 8.1. Esistono però ancora milioni di persone che utilizzano questo OS e, secondo alcune stime interne, quasi un terzo degli utenti Windows ogni mattina avvia Windows XP dal proprio PC. E' forse questa la ragione che ha spinto Microsoft a cambiare idea sulla sua strategia.Windows XP

Di solito, Microsoft interrompe il supporto ufficiale al vecchio sistema operativo e quindi cessa gli aggiornamenti di sicurezza per gli utenti ancora affezionati. Con Windows XP è diverso. Redmond continuerà ad offrire "security updates" attraverso Microsoft Security Essentials e le applicazioni di sicurezza enterprise fino al 14 luglio 2015. Ovviamente questo OS ha le ore contate e se si continuerà ad utilizzare Windows XP dopo quella data, il computer continuerà a funzionare ma potrebbe diventare più vulnerabile ad "attacchi esterni".

Sul suo blog ufficiale, Microsoft chiarisce che "la fine del supporto per Windows XP non include i software di sicurezza. I professionisti potranno utilizzare Microsoft Forefront Endpoint Protection mentre gli utenti consumer si affideranno a Microsoft Security Essentials. Questo strumento sarà sempre disponibile per il download e sarà regolamente aggiornato con nuovi virus fino a metà luglio". Dopo questa data, se continuerete ad utilizzare Windows XP, potrete scaricare un altro antivirus come AVG, Avast, Avira, Bitdefender, ESET, F -Secure, G Data o Kaspersky, Sophos e Trend Micro. Microsoft vi ha avvisati!

Commenti (1) 

RSS dei commenti
Rimane da ricordare che il sistema di attivazione rimane attivo anche dopo la fine del supporto e quindi si dovrà sempre attivare una copia di XP ora mi chiedo fino a quando lo permetteranno di fare. Se seguono l'esempio di Symantec sospenderanno il sistema di attivazione e lasceranno i clienti nei guai consigliando di acquistare una nuova licenza e basta.  
riky1979

riky1979

gennaio 17, 2014

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy