Home News Windows Azure: Cloud Computing secondo Microsoft

Windows Azure: Cloud Computing secondo Microsoft

Windows Azure: Cloud Computing secondo MicrosoftDurante il PDC 2008, Ray Ozzie ha presentato al pubblico "Azure Services Platform", l'insieme di tecnologie alla base della fondazione Microsoft per il Cloud Computing, Windows Azure, illustrando i concetti base attraverso una breve demo.

Il Chief Software Architect di Microsoft Corporation, Ray Ozzie, ha utilizzato il palco dell'evento Professional Developers Conference 2008 (PDC2008) per esibire al pubblico la prima implementazione pratica del Cloud Computing. La fondazione Microsoft preposta al Cloud Computing ha assunto il nome di Windows Azure, che sfrutterà le tecnologie di "Azure Services Platform" per offrire i servizi ai propri clienti. Azure Services Platform costituirà un insieme di servizi ideali per gli sviluppatori software del futuro, che permetterà di abbassare i costi e sfruttare il gran potere computazionale distribuito provvisto dai server datacenter, con la possibilità di configurare i servizi a seconda delle proprie strategie IT.

Bill Gates

"La giornata di oggi segna un punto di svolta per Microsoft e la comunità degli sviluppatori. Abbiamo introdotto un set di tecnologie innovativo che metterà a disposizione dei web e business developers tante nuove opportunità. Azure Services Platform, sviluppato seguendo l'impegno di Microsoft nell'offrire interoperabilità e libertà d'uso, promette di trasformare l'approccio dei professionisti con il lavoro e le modalità con le quali i consumatori accedono alle proprie informazioni ed all'esperienza del Web" ha commentato Ozzie.

Le infrastrutture per i servizi offerti da Windows Azure saranno disponibili sui server del Microsoft Global Datacenter Network; in occasione del PDC, Ozzie ha presentato una preview del sistema per illustrare le funzioni principali dei servizi, sottolineando che non solamente verranno fornite agli sviluppatori tecnologie di base come il Microsoft .NET Framework e Microsoft Visual Studio, ma anche una gran varietà di strumenti per il developing open source professionali.

L'accesso ad Azure Services Platform sarà garantito dagli standard internet come HTTP, REST, WS-* e AtomPub. Sono state illustrate ai presenti le componenti chiave di Azure Services Platform come le seguenti:

  • Windows Azure: hosting e gestione dei servizi (risorse computazionali, di rete e di storage)
  • Microsoft SQL Services: servizi database e reporting
  • Microsoft .NET Services: implementazione service-based dei contetti di .NET Framework (workflow ed access control)
  • Live Services: gestione utente per la condivizione e sincronizzazione di dati e documenti.
  • Microsoft SharePoint Services e Microsoft Dynamics CRM Services: servizi di tipologia business per la collaborazione e sviluppo

Il colosso di Redmond ripone quindi in Windows Azure la sua fiducia nel Cloud Computing, la fornitura di servizi tramite computazione remota distribuita e condivisa, ma all'interno del panorama IT non tutti sembrano essere favorevoli alla nuova "moda".

Una fra le voci più importanti è sicuramente quella di Richard Stallman, patron di Free Software Foundation, che considera il cloud computing un grave errore per la sicurezza, nonchè una mera mossa di marketing, dal momento che si tratterebbe di una tecnologia ridondante e poco controllabile. Aspettiamo dunque di valutare il gradimento dei professionisti per sapere se l'idea del Cloud Computing sarà apprezzata dalle masse, o se si rivelerà un flop.

 

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy