Home News [VIDEO] Windows 8 su tablet: ti segue comunque lo ruoti

[VIDEO] Windows 8 su tablet: ti segue comunque lo ruoti

Windows 8 su tablet: ti segue comunque lo ruotiMicrosoft continua a parlarci di Windows 8 e, questa volta, si concentra sulle ottimizzazioni effettuate per i tablet. Dopo aver analizzato in dettaglio la ricerca, l'azienda di Redmond punta sulla modalità di visualizzazione portrait (verticale) e landscape (orizzontale) delle tavolette digitali.

David Washington, del team User Experience (esperienza utente), spiega che nel corso dello sviluppo di Windows 8, Microsoft ha fatto in modo che questo nuovo sistema operativo funzionasse perfettamente su più dispositivi, di diversa grandezza ed orientamento (dello schermo). Proprio quest'ultimo aspetto è tipico dei tablet, i quali possono essere utilizzati in verticale o in orizzontale secondo le proprie esigenze, applicazioni o la comodità di utilizzo.

Windows 8

Per Windows 8, quindi, gli sviluppatori hanno dovuto studiare il comportamento degli utenti di tablet per puntare precisamente alle loro necessità e abitudini, analizzando come impugnano un tablet, la posizione assunta ed i movimenti delle mani. Il risultato: gli utenti cambiano spesso posizione, orientamento e impugnatura delle tavolette digitali. Anche se inizialmente si pensava che questi fattori fosse soprattutto legati alle preferenze personali di ciascun utente, nel corso dell'analisi gli ingegneri si sono resi conto che, in realtà, è lo schermo (o meglio il contenuto, ciò che è mostrato dal display) a determinare il modo in cui un utente interagisce con il tablet.

In questo modo, quindi, la gran parte degli utilizzatori guarderà un film in modalità landscape mentre sceglierà la modalità portrait per leggere un lungo articolo. Gli utenti determinano l'orientamento, che sembra loro più adatto in funzione dell'applicazione utilizzata. Il team di Microsoft, quindi, si è focalizzato sui seguenti obiettivi: l'utente deve poter orientare il suo tablet in funzione dell'utilizzo e della posizione che adotta, la rotazione su Windows deve essere rapida e fluida, l'utente deve poter scegliere l'orientamento dello schermo e gli sviluppatori devono poter creare facilmente applicazioni in modalità portrait o landscape secondo l'esperienza utente che desiderano offrire.

Alcuni si sono chiesti perchè Microsoft ha effettuato le sue dimostrazioni in modalità landscape su Windows 8 alla BUILD Conference. David Washington spiega che l'OS non si rivolge unicamente ai tablet, ma a molti tipi di macchine, tra cui PC (portatili e desktop) che rappresentano un ampio parco per Windows. Gli sviluppatori hanno preso in considerazione l'ergonomia generale per realizzare Windows 8: la migliore posizione per usare un tablet è quello di tenerlo con due mani ed interagire con i pollici. Per questa ragione, le principali funzioni deve essere accessibile con i pollici su Windows 8, sia in modalità portrait sia landscape.

Rendere la rotazione fluida con una buona animazione ha richiesto molto lavoro prima di raggiungere un risultato migliore di Windows 7. In particolare, Windows 8 attende che l'accelerometro del tablet sia stabilizzato per procedere con la rotazione, così da non evitare cambiamenti di orientamento non desiderati. Gli ingegneri Microsoft hanno lavorato su vari formati di schermo, dal 4:3 al 16:9 per rendere l'esperienza utente piacevole indipendentemente dal formato, con una risoluzione minima di 1024x768 pixel per un funzionamento standard delle applicazioni e dell'interfaccia Metro.

A partire da 1366x768 pixel, l'esperienza utente migliora considerevolmente. Possiamo quindi sperare che i produttori di netbook decidano di incrementare la risoluzione degli schermi dei mini-notebook, partendo da 1024x768 pixel (o superiore).

Via: NBN