Home News Windows 8 su ARM: addio al dual-boot

Windows 8 su ARM: addio al dual-boot

Windows 8 su ARM: addio al dual-bootViene confermato che la nuova versione di Windows 8 per sistemi ARM non consentirà di effettuare il dual-boot con un altro sistema operativo.

La notizia era circolata già nelle scorse settimane ma è arrivata la conferma ufficiale direttamente da Microsoft. Windows 8 per sistemi ARM non consentirà configurazioni dual-boot. Questo è quanto emerge dalla pubblicazione dell’aggiornamento dei requisiti hardware che i produttori OEM dovranno soddisfare per ottenere l’apposita certificazione Microsoft. Gli utenti che amano o necessitano di disporre di due sistemi operativi installati sulla stessa macchina, dovranno dunque rinunciarvi se uno di questi è rappresentato dall’ultima versione dell’OS di casa Microsoft.

Nello specifico, i dispositivi basati sul nuovo OS Microsoft saranno dotati di un apposito bollino "Designed for Windows 8" e utilizzeranno interfaccia UEFI con funzionalità di boot sicuro, un sistema che ha proprio il compito di prevenire l'installazione di software non certificato. Tutto questo, sulla falsa riga del software EFI dei prodotti Apple in mancanza dei quali, non è possibile installare il sistema operativo Mac OS X su computer non Apple.

Se la funzionalità di safe-boot probabilmente potrà essere disattivata su sistemi x86, lo stesso non può dirsi per i sistemi ARM, come si legge nell’ultima versione dei cosiddetti “Certification Requirements”, “Disabling Secure MUST NOT be possible on ARM systems”. Secondo quanto spiegato dalla stessa Microsoft, questo approccio si è reso necessario non tanto per motivi commerciali ma per proteggere il sistema operativo Windows 8, e il computer, da virus informatici di ultima generazione.

Non stupirebbe però se gli hackers stessero già pensando a come risolvere questa problematica o, meglio, questa limitazione che il colosso di Redmond ha voluto introdurre. E’ anche vero che sarà piuttosto difficoltoso entrare in possesso degli opportuni driver per i vari componenti di un device. Quindi, nonostante le forti critiche ricevute, Microsoft ha deciso ufficialmente di puntare dritto verso il safe-boot salvo smentite dell’ultima ora. Resta da attendere l’uscita di Windows 8 per essere certi di questa decisione.

Windows 8 Consumer Preview

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy