Home News Windows 8: 100 milioni di licenze vendute in 6 mesi

Windows 8: 100 milioni di licenze vendute in 6 mesi

Windows 8: 100 milioni di licenze vendute in 6 mesiMicrosoft ha dichiarato di aver venduto oltre 100 milioni di licenze di Windows 8, a poco più di sei mesi dal suo lancio. Redmond si aspetta l'arrivo di nuovi concept di computer portatili ed assicura un futuro update per il suo sistema operativo.

Lanciato il 26 ottobre 2012, Windows 8 è stato venduto in oltre 100 milioni di licenze. Durante un incontro con la stampa americana, Microsoft ha sottolineato che questo risultato è arrivato dopo appena sei mesi dal suo lancio, in linea con le vendite di Windows 7, dichiarate nel corso del primo anno di commercializzazione. Teniamo a sottolineare che le vendite contano le licenze acquistate dai consumatori finali online o attraverso la grande distribuzione, ma anche comprando tablet, notebook e PC desktop equipaggiati con il nuovo OS.

Acer Aspire R7

100 milioni di licenze, dunque, non corrispondono ai computer con Windows 8 utilizzati quotidianamente, su cui Microsoft non ha ancora divulgato le stime, nè sappiamo quante licenze (di 100 milioni) appartengano a Windows RT, la versione di Windows 8 dedicata ai processori ARM-based. Con queste premesse, Windows 8 seguirà le orme del suo predecessore nei prossimi mesi? Window 7 è stato venduto in 240 milioni di licenze nel corso del suo primo anno sul mercato, ma le vendite dei PC sono state (nel 2010) molto più dinamiche di quanto lo siano oggi. Windows 7 ha avuto il vantaggio di sostituire Windows Vista, un OS ampiamente criticato, mentre Windows 8 introduce delle feature molto apprezzate, tra cui la nuova interfaccia ModernUI.

Secondo Microsoft, diversi fattori dovranno contribuire al successo di Windows 8 entro la fine dell'anno, a partire da "Windows Blue", il futuro aggiornamento del sistema operativo che risponderà e soddisferà le aspettative degli utenti finali. Non sappiamo se Redmond abbia deciso di reintegrare il pulsante "Start" in Windows 8, ma ha confermato che presto il nuovo OS sarà installato su dispositivi con schermi di piccole dimensioni, con tablet da 7 e 8 pollici.

Microsoft conta anche sull'arrivo di molti computer touch e sempre più economici. "Sappiamo che i clienti amano i notebook touch, ma sono anche frenati dal prezzo. I nostri partner devono scommettere sul volume, per abbassare i prezzi ed accontentare i clienti", ha dichiarato Tami Raller, direttore finanziario di Microsoft (ma anche responsabile della divisione di commercializzazione di Windows).

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy