Ultrabook Inhon (Gigabyte X11): video e foto liveOggi vi proponiamo in video l'ultrabook Inhon da 11 pollici sottilissimo e leggero, solo 975 g, la cui maggior peculiarità è di avere una scocca interamente in fibra di carbonio. Vi ricorda qualcosa?


In una fiera internazione, come il Computex 2012, si possono fare incontri inaspettati. Ricordate Gigabyte X11, il bellissimo ultrabook con chassis realizzato interamente in fibra di carbonio? Questi notebook provengono dalle catene di mondaggio dell'ODM Inhon, una giovanissima startup anch'essa taiwanese che non ha ancora un anno di vita e che si vanta di essere uno dei pochi produttori a non aver delocalizzato la manifattura dei propri computer fuori da Formosa.

L'ultrabook Inhon è l'unico al mondo ad avere un telaio quasi integralmente realizzato in fibra di carbonio, dal design moderno ed essenziale, disponibile con due finiture, una lucida e una opaca, più adatta a nascondere le ditate, soprattutto sulla cover.

Inhon ultrabook in fibra di carbonio

A parte le dimensioni da primato, che vedono il peso limitato a soli 975 g e lo spessore che va da 3 a 16.5 mm, e le linee molto pulite, il notebook può contare anche su una configurazione hardware valida, che corrisponde esattamente a quella del Gigabyte X11. All'interno infatti troveremo, a seconda dell'allestimento, processori Intel Core i5-3317U a 1.7 GHz o Core i7-3517U a 1.9 GHz, entrambi Ivy Bridge di ultima generazione, 4 GB di RAM DDR3 a 1600 MHz, unità SSD da 128 GB e sottosistema grafico Intel HD 4000 integrato nella CPU.

Inhon ultrabook con Windows 8

Inhon ultrabook profilo sinistro

L'ultrabook Inhon offre poi anche porte USB 3.0, uscita video di tipo mini DisplayPort, lettore di memorie SD, jack audio combo per Line In e Out e una webcam da 1.3 Mpixel. Il display ha una diagonale di 11.6 pollici con risoluzione HD da 1366 x 768 pixel, ma i portavoce dell'azienda danno per certa anche una prossima versione da 13.3 pollici basata su sistema operativo Microsoft Windows 8 e quindi probabilmente destinata a raggiungere il mercato nel prossimo autunno, quando cioè l'OS di Redmond verrà rilasciato.

Inhon ultrabook a destra

Inizialmente non saranno previsti schermi multitouch, per cui l'interazione con l'interfaccia Metro avverrà esclusivamente per mezzo del touchpad, ma Inhon ha già in mente una versione successiva con schermo touch.

Oltre alla fibra di carbonio, Inhon impiega acciaio per il tunnel che ospita le griglie di ventilazione (una per l'ingresso dell'aria e l'altra per la sua espulsione, ma all'interno c'è solo una ventola) e zinco per le cerniere. I materiali pregiati ed il design ultrasottile ovviamente hanno un impatto sui costi di produzione e quindi questo ultrabook ha un costo elevato nell'ordine degli 800-1000 euro per unità.

Commenti