Home News Ubuntu Phone OS in azione: video hands-on

Ubuntu Phone OS in azione: video hands-on

Ubuntu Phone OS in azione: video hands-onUbuntu Phone OS è un sistema operativo basato su Linux ed indirizzato agli smartphone. I primi terminali saranno rilasciati sul mercato entro la fine del 2013 o l'inizio del 2014, ma nell'attesa vi proponiamo le foto e i video hands-on in diretta da Las Vegas.

Canonical, la società che sta dietro il progetto Ubuntu Phone OS, ha mostrato al CES 2013 la nuova distro Linux su uno smartphone Galaxy Nexus, ma ha promesso nelle prossime settimane il rilascio di un software che consentirà a chiunque di installare Ubuntu Phone OS sullo smartphone Samsung, per provarlo. Anche se Ubuntu Phone OS ha elementi grafici e ambiente Unity in comune con la versione Ubuntu per desktop, il sistema operativo e l'interfaccia utente sono stati ottimizzati per i dispositivi mobile.

Ubuntu Phone OS su Galaxy Nexus

Ciò significa che non si può semplicemente installare un'applicazione desktop, come LibreOffice o GIMP, su un dispositivo mobile con Ubuntu Phone OS, se non con un adattamento software o connettendo lo smartphone/tablet ad una tastiera, mouse e monitor per eseguire tutte le apps per desktop su uno schermo grande. In altre parole, invece di sincronizzare musica, filmati, documenti e altri dati tra lo smartphone e il PC dovrete trattare il vostro telefono come un PC. Portato in tasca è uno smartphone, ma agganciato ad una docking station desktop è un computer.

E' un'idea interessante, ma Canonical affronta chiaramente una sfida. La società dovrà convincere i produttori di smartphone a scommettere su un nuovo OS, e gli utenti ad acquistare dei prodotti con Ubuntu, un OS open-source. Anche se il target è rappresentato dagli utenti Linux, Canonical vuole rivolgersi a tutti i clienti mobile, ma soprattutto a coloro che già possiedono uno smartphone Android, WebOS, Blackberry e iOS per scorprire i vantaggi.

Ubuntu Phone OS sarà dotato di un App Store, in cui verranno raccolte anche applicazioni in HTML5 o QML, con una sezione dedicata alle "Applicazioni consigliate" a pagamento per generare entrate e monetizzare il progetto. Fortunamente, il sistema operativo è basato su un software open-source, che renderà Ubuntu Phone OS molto più facile da modificare rispetto ai diversi sistemi operativi per smartphone. Quando il software sarà sul mercato, vedremo tante personalizzazioni di terze parti.

Via: Liliputing

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy